L'Art. 10 della Costituzione. 5°.

Bo. 24.8.14
L'Art. 10 della Costituzione. 5°.

I cambiamenti avvenuti nell'Italia degli ultimi 20 anni sono considerevoli e forti, da un lato abbiamo assistito alla perdita della identità Istituzionale, come Repubblica fondata sulle ideologie, con una democrazia minima. con l'estensione del numero e dei privilegi dei politici e della politica, abbiamo assistito all'affermarsi della privatizzazione della politica, uno o due persone possono creare una formazione politica per fini di lucro personale, ideologia del liberismo monopolistico.
In secondo luogo l'emigrazione arrivata in numero esorbitante pari circa al 10 % della popolazione italiana, tra regolare e clandestini o irregolari.
La nostra Costituzione non ha il pregio di essere dialettica e poliedrica; di cui il primo articolo è dogmatico ed ideologico.
Le recenti culture diverse richiedono una attenzione di dovere allo sviluppo della nostra società culturale multietnica, che in una società democratica può diventare una risorsa, in una società ideologica rimane un problema di discriminazione culturale.
Le ideologie, come modalità di ragionamento strumentale e manipolatorio delle persone, sono di fatto elemento di discriminazione delle culture diverse, nel senso di rifiuto del confronto per arrivare al superamento delle contraddizioni delle idee.
A tal fine per chiarire l'arretratezza culturale politica e giuridica italiana è utile, siccome tutti i politici attuali si bagnano la bocca con la parola democrazia, per usarla a loro piacimento, porre a confronto I principi di base delle 2 o 3 democrazie più sviluppate del pianeta: USA, Francia ed Inghilterra, come Germania.
1° ) Emendamento Usa:
I 10 emendamenti noti come carta dei Diritti: il primo di essi è il più rilevante

  • Il primo emendamento garantisce la libertà di culto, parola e stampa, il diritto di riunirsi pacificamente e il diritto di appellarsi al governo per correggere i torti. Esso inoltre proibisce al Congresso di "fare alcuna legge per il riconoscimento di qualsiasi religione" — rendendo questo emendamento un campo di battaglia delle guerre culturali della fine del XX secolo.

  • Nella Costituzione Francese la prima parte è fondamentale perchè non esiste un solo motivo come nella nostra C. Italiana, il confronto è diretto:

PREAMBOLO Il Popolo francese proclama solennemente la sua fedeltà ai diritti dell’uomo e ai principi della sovranità nazionale definiti dalla Dichiarazione del 1789, confermata ed integrata dal preambolo della Costituzione del 1946 e ai diritti e doveri definiti nella Carta dell’ambiente del 2004.
Sulla base di questi principi e di quello della libera determinazione dei popoli, la Repubblica offre ai territori d’oltremare che manifestano la volontà di aderirvi nuove istituzioni fondate sull’ideale comune di libertà, di eguaglianza e di fraternità e concepite ai fini della loro evoluzione democratica. 
Articolo 1 
La Francia è una repubblica indivisibile, laica, democratica e sociale. Essa assicura l’eguaglianza dinanzi alla legge a tutti i cittadini senza distinzione di origine, di razza o di religione. Essa rispetta tutte le convinzioni. La sua organizzazione è decentrata.
La legge promuove l’uguaglianza di accesso delle donne e degli uomini ai mandati elettorali e alle funzioni elettive, nonché alle responsabilità professionali e sociali.mpo di battaglia delle guerre culturali della fine del XX secolo.

Nella Costituzione Tedesca abbiamo questo riscontro:

Articolo 1 [Protezione della dignità umana]
(1) La dignità dell'uomo è intangibile. È dovere di ogni potere statale rispettarla e proteggerla.
(2) Il popolo tedesco riconosce gli inviolabili e inalienabili diritti dell'uomo come fondamento di ogni comunità umana, della pace e della giustizia nel mondo.
(3) I seguenti diritti fondamentali vincolano la legislazione, il potere esecutivo e la giurisdizione come diritti direttamente applicabili.
 
Articolo 2 [Diritti di libertà]
(1) Ognuno ha diritto al libero sviluppo della propria personalità, in quanto non violi i diritti degli altri e non trasgredisca l'ordinamento costituzionale o la legge morale.
(2) Ognuno ha diritto alla vita e all'integrità fisica. La libertà della persona è inviolabile. Solo la legge può limitare questi diritti.

Per quanto riguarda riguarda la Legge Inglese essa è improntata alla sovranità del Parlamento,nella Camera del Lords e dei Comuni, elette direttamente, ed essa attribuisce funzione legislativa senza Costituzione nel senso Innovatore, ma fondata sul principio di libertà e giustizia, essa afferma:
I due pilastri della costituzione del Regno Unito sono la sovranità del parlamento e lo stato di diritto. Il primo sancisce che il parlamento è l'organo legislativo supremo, i suoi atti rappresentano la fonte legislativa di più alta importanza dello Stato. Il secondo principio stabilisce che tutte le leggi e le azioni di governo devono essere conformi ad un insieme di principi fondamentali e immutabili.
Risulta pertanto che la Costituzione Italiana, dopo questo stringato confronto comparativo, non solo è lacunosa, ma dogmatica e contraddittoria nei principi, da cui derivano -66 -Governi diversi in 70 anni di Repubblica, improntati tutti da un dogmatismo contraddittorio da cui nasce la corruzione come sistema politico del malaffare, anche della cultura e della politica.
Ora e sempre - X --Legio Italiana d'Europa.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 76, 77 e 78 della Costituzione.