FRA MARTINA CAMPANARO DI RENZI, SUONA LE CAMPANE PER IL PD.

Bo. 15.4. 2018
                                  LA SOCIETA' IDEALE.

            
FRA MARTINA CAMPANARO DI RENZI, SUONA LE CAMPANE PER IL PD.

Se il PD dopo Renzi non si confronta con la realtà del cambiamento, allora fallisce ed è sconfitta.
Fasciarsi la Testa prima di rompersela, vuol dire rinunciare alla politica, ma ciò è possibile solo se si antepone la personalità all'organizzazione.
Equivale a dire: se il PD non può essere governato da Renzi, e "soci della birra" ,allora nessuno lo può governare, perciò l'opposizione a qualsiasi confronto, con chi è maggioritario, ma non sufficiente.
Siamo nelle stesse condizioni precedenti, e ciò significa che chi ha fatto la legge elettorale ha imbrogliato di nuovo con grande soddisfazione del M5S, per questa volta.
L'esperienza non insegna nulla solo agli egocentrici, malati della propria corruzione ideologica, che falsifica la realtà contro la Democrazia, come sistema minimo di governo,efficiente, dove non esiste destra, centro e sinistra, ma solo l'azione, la reazione ed il loro opposto ed inverso,tra il mondo del lavoro e le rendite ideologiche,ed idealistiche, come lo Stato della chiesa illegittimo in ogni democrazia, in quanto un idealismo non può divenire Stato, se non per altri fini, poco legittimi come il plagio culturale;che è quanto avviene oggi in Italia, ad opera dei DC e PCI, con Berlusconi Liberalista del monopolio,ma ora si affaccia una novità inquietante, il prestanome Grillo, dalla favola, ed accoliti M5S....
Ma il nuovo leader del PD assume le distanze da tutto e da tutti, si rifiuta di prendere una posizione sui problemi che Renzi ha sempre rifiutato pregiudizialmente, che dire di un PD reazionario della giustizia sociale, anche se a parole elargisce elemosine, con 80 euro e 500 euro, annuali, a tutti i docenti.
La politica delle elemosine agli italiani è terminata,con le accoglienze gratuite a sconosciuti, una infamia dal punto di vista sociale, che si traduce con 1 milione di studenti italiani in meno in 10 anni, come zapparsi i piedi invece di lavorare, per chi vive dell'utopia della propria persona, o di ceto come i Cardinali e Vescovi,tanto inutili quanto dannosi alla società italiana.
Martina svolge il ruolo di campanaro del PD sottomesso al clero e lo dicono le donne per prime della sua arretratezza, proprio a coloro che dovrebbero affermare uno sviluppo culturale anche per le classi sociali meno abbienti ad iniziare dalla classe operaia e da quella imprenditoriale, ancorata a metodi economici opposti al libero mercato e pregiudiziali per le imprese stesse come le tasse differite nel tempo, invece che ridurle.
Così come le tasse in entrata per una impresa sono una barriera protezionista del sistema politico che si vuole appropriare da subito di una parte della ricchezza, a costo di far fallire l'impresa stessa o farla cadere in mano dei suoi seguaci.
Come spettatore esterno, una organizzazione politica che si definisce partito, è una presunzione di parte, in secondo essendo per numero una forza nazionale, si rifiuta di esaminare la realtà inconcludente, frutto del suo stesso operato, dopo che ha fatto il danno, insieme a Berlusconi, si vuole lavare le mani da ogni problema, il sistema politico non è  mai stato democratico nel metodo, in Italia, dove le decisioni le ha sempre prese il governo con Decreti d'Urgenza o di Legge e l'uso del voto di fiducia,mai dismesso.
La pratica politica è stata ed è corruttiva degli interessi del Paese Italia, al quale vengono anteposti, le rendite e gli interessi di parte, ovvero di ogni singolo gruppo politico, cioè quasi 85 gruppi,una rincorsa ai soldi dei cittadini per accaparrarsi una parte, il resto lo possono spiegare i personaggi inossidabili come Casini,DC, doc, oggi PD dell'ultimo momento, come i LIberi e non uguali, di fare ciò che gli pare, una farsa.
La Democrazia è indipendente dalle ideologie ed idealismi, con la versione di centro, destra e sinistra, definizioni manichee della strumentalità personale di personaggi dalle brame poco razionali.
Oggi la società necessita d organizzazioni razionali efficienti, cosa non possibile se non si riconosce l'interesse collettivo come principale e superiore ad altri, anche alle proprie singole organizzazioni politiche, ma questo lo Stato della CHiesa o Vaticano lo proibisce con interventi politici diretti, scomuniche e suppliche, minacce ed elargizioni,senza una razionalità  naturale coerente, ma solo un artificio a favore di pochissimi, non certamente per società italiana, mantenuta nel timore e paura di intromissioni degli altri paesi, con la censura delle idee e del confronto,come in effetti fa ora Martina che suona solo quella nota, della campana , Din,Din, non ci sono per nessuno i PD sono" fuori da tutto", ma non l'ombra di Renzi e il fantasma dell'opera Casini, il PD non vuol essere come la DC o il PCI, ma allora cosa sono, se nessuno riconosce le regole delle Democrazie Europee, facili da sapere, ma taciute dalle televisioni.
La censura funziona parlando solo dei difetti  altrui, ma della libertà come principio di ogni lavoro reale, il sistema politico e culturale si rifiuta di parlare, anche se esso è all'origine di tre rivoluzioni scientifiche che hanno portato l'Europa dove è oggi, con l'Italia divenuta dagli anni 30 del 900 un fanalino di coda,che non fa più luce....

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 41- 42 e 43 della Costituzione.