NATURA : SCIENZA E SOCIETA'.

Bo. 4. 8. 17
                                      NATURA :  SCIENZA E SOCIETA'.

Per quanto possa apparire paradossale, in mezzo a tanta tecnologia sofisticata, la conoscenza della natura è così approssimativa  da non sapere quali sono le risorse energetiche inesauribili, quindi di valore assoluto.
Oggi abbiamo solo quelle relative ed esauribili.
Quindi la società attuale è destinata al fallimento per l'unico e principale motivo che gli scienziati hanno falsificato le spiegazioni, come vuole il trionfo della filosofia opposta alla ragione,quella di Popper che fa della falsificazione la prova scientifica di validità di una teoria scientifica, quindi il principio di non contraddizione, matematico-logico non è più valido per le teorie scientifiche in primo luogo la Relatività ristretta.
In che modo ciò possa accadere è spiegato dalla storia del 900 con le ideologie politiche totalitarie, superiori a tutto e tutti per mezzo delle tecniche.
Le tecnologie moderne e le organizzazioni di gruppo hanno permesso il plagio consensuale a falsità scientifiche approssimative, e come dimostra Pavlov, i riflessi condizionati valgono non solo per gli animali ma anche per la specie umana; la campanella suona, ma il cibo proviene da altro motivo.
Così il successo di una teoria scientifica che si avvale di una piccolissima dimostrazione, esempio la precessione di Marte, insignificante nella realtà astronomica del sistema solare; diventa la campanella per avere il consenso irrrazionale a forme illogiche di sapere come la relatività ristretta, che isola o separa la realtà delle azioni dalla loro matrice, esempio il secondo postulato.in quanto condizione falsa è irrazionale.
Tutti possono misurare il moto delle stelle, delle quali nessuna risulta immobile,se non ai nostri sensi, da ciò l'illusione puerile della immobilità delle cose.
Se la scienza mistifica la natura oggi, a maggior ragione la società diventa irrazionale senza risposte ai problemi,e deviante per virtualismo falso ed illusorio, o immaginario collettivo proiettato oltre il presente senza strumenti coerenti, ma falsi come il passaggio nel tempo passato o futuro, la fantascienza o metafisica diventa la fisica stessa con il virtuale, per il tempo di un nanosecondo al quadrato.
La società perde la sua razionalità collettiva con la mistificazione scientifica ad opera del Modello unico standard fondato sulle approssimazioni e costanti approssimate,oltre alcune centinaia,che dire quando un solo tipo di approssimazione confermava la centralità della Terra nel sistema solare e dell'Universo???
Sapere interrogare la natura insegnò il primo magister della scienza moderna Galileo Galilei, ma oggi di lui si ricorda che serve solo l'esperimento al clericalismo per usarlo impropriamente....

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 52, 53 e 54 della Costituzione.