Stato italiano ed inquisizione burocratica clericale.

Bo. 20. 11. 14
Stato Italiano ed inquisizione burocratica.

Per gli abitanti italiani ogni cosa che fanno deve essere certificata, dichiarata, osservata, catalogata, non importa perchè, ma sono sempre tutti colpevoli di fronte allo Stato italiano dogmatico.
Lo Stato Italiano dogmatico è quello intoccabile, perfetto, giusto, per Legge pure, del 1934, sia pure datata, ma sempre Legge deve rimanere perché fatta dal Duce amico del Papa.
Una amicizia che hanno rotto gli alleati ed a cui il Papa  si è adeguato, ma il ricordo delle Leggi no, è rimasto lo stesso.
I cittadini per la Legge morale dei clericali sono sempre colpevoli, tranne quelli che si confessano ogni domenica e pagando sono assolti per Legge.
Gli abitanti dell'Italia sono sempre colpevoli per i clericali perchè tentano di non pagare le tasse, o perlomeno tutte le tasse fino all'ultimo centesimo.
Di fatto le dice la legge morale religiosa, si nasce con il peccato, quindi se non ti confessi sei colpevole.
Il principio non ha nulla a che vedere con la storia della specie umana e della società, ma diventa trappola per la società quando lo si applica, perchè nessuno è onesto, siamo tutti disonesti per principio, tranne coloro che credono, senza prova di essere pregiudizialmente eletti da poter giudicare i propri simili condannandoli a priori, un poco come la fede ideologica comunista, se non sei comunista sei colpevole.
Si chiama totalitarismo ideologico, religioso e politico che ha come obiettivo il controllo della vita degli abitanti per ottenere un maggior guadagno per i governanti stabili da 70 anni.
L'inquisizione burocratica è la moltiplicazione delle dichiarazioni imposte per ottenere degli aiuti inesistenti.
L'esempio ultimo è il controllo dei disoccupati perchè sono colpevoli di non cercare lavoro, sono colpevoli se  non seguono le indicazioni della burocrazia istituzionale politica che paga falsi esperti per chiaccherare con i disoccupati per delle ore, come percorso formativo.
Esempio se fosse per tutti, allora in provincia di Bologna vi sono 37.000 disoccupati  con età superiore a 45 anni.
Se tutti devono essere controllati si da da lavorare a circa 100 persone che ne controllano 370 ciascuno e gli fanno fare colloqui inutili al 70 %.
Investimenti per opere pubbliche nessuno.
Età  pensionabile rinviata, tutto è stabile nell'istituzione politica regionale che in E.R. con 4,4 milioni di abitanti sarebbero sufficienti 25 consiglieri di Regione e ve ne sono oltre 50, come fosse una assemblea regionale, il doppio del necessario.
La politica dei dirigenti che non lavorano a tempo pieno, ma che sono diventati ladri degli elettori, mai sazi perché superiori pregiudizialmente alle Leggi, o divenuti truffatori per Legge.
Comunque la mettiamo il procedimento di nuove tassazioni nasce dall'esigenza di stabilità del sistema politico corrotto pregiudizialmente che usa la burocrazia per malversazioni verso gli abitanti, ma non quelli più furbi, quelli che sono corretti o deboli, o non ricchi.
La perversione è che vengono classificati come colpevoli a priori, direi colpevoli per "Decreto Legge" tutti gli abitanti  Italiani perchè non sono cristiani praticanti, o ex comunisti praticanti, la stessa cosa.
La democrazia con le sue Leggi oggettive è un miraggio del deserto, una favola per bambini un poco cretini, un desiderio represso, una idea vana, la democrazia e la Libertà è un ostacolo a vivere serenamente in modo stabile senza preoccupazioni di cui si occupa il potere politico totalitario e bonario, gentile,caritatevole, verso il colpevoli che si pentono di qualcosa che non hanno fatto, ma si devono pentire all'autorità gerarchica bonaria e caritatevole che fa beneficienza e se non ti adegui sei inquisito dalla burocrazia che ti deve scoprire perchè siamo per forza tutti colpevoli sino a che spontaneamente facciamo beneficenza alla gerarchia senza pressioni, perchè la gerarchia è buona se gli dai da mangiare.....ti perdona e ti eleva insieme, sei diventato superiore agli altri per la beneficenza alla gerarchia.....
Il lavoro è solo un peccato quasi mortale, non si deve parlare del lavoro creativo e libero, diventa protestantesimo della gerarchia.
Ora e sempre..X--Legio italiana Democratica -d'Europa.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 76, 77 e 78 della Costituzione.