L'IMU ed i criteri.

Bo. 18.5.13



L'IMU ed i criteri.

L'emergenza fa confondere le idee.
Prima si toglie la tassa sulla prima casa dopo la si ripristina maggiorata ed ora si ritorna al punto di partenza senza aver concluso nulla.
In linea di principio la tassa sulla prima casa della famiglia o nucleo familiare,pare legittima.
Il criterio fondamentale non può essere l'obiettivo di guadagnare cifre consistenti da parte dello stato.
La prima casa per un nucleo familiare è un diritto ed un dovere,per il quale diventa necessario riconoscere un rimborso allo Stato,sulla base del reddito e sulla base del fatto che sia nucleo e non il singolo proprietario; al quale va applicata una tassa proporzionale in rapporto ai metri quadri di cui dispone personalmente e non come nucleo.
Questa è una distinzione semplice e discriminante per chi tenta di fare le furbizie,intestare ad ogni singola persona del nucleo familiare una casa.
Il criterio è la detassazione della prima casa al nucleo familiare,di qualsiasi tipo esso sia,quindi non la singola persona,tranne che per coloro che hanno superato una età di 60 anni o 65.
Il rapporto tra reddito e proprietà della casa deve così essere controllato per capire se coerente con le possibilità.
Si instaura un criterio di proporzionalità per mezzo del quale individuare le contraddizioni e le evasioni.
Il criterio è una tassa "simbolica" sulla prima casa per il nucleo familiare,il cui valore economico è un fatto incidentale,privo di significativa importanza nel bilancio dello Stato.il cui valore è fondamentale per la definizione di criteri di proporzionalità tra ricchezza e reddito e valore dell'immobile.
Berlusconi nella sua demagogia tace questi aspetti,la si fa uguale per tutti o non se ne fa nulla,come se possedere una casa personalmente sia una cosa dovuta e legittima.
Secondo questo criterio strumentale non avrebbe ragione di esistere il nucleo familiare.
Berlusconi ancora una volta ha la capacità di distorcere la realtà,in funzione del fatto che se governa una persona ricchissima non riconosce e non accetta di esaminare i problemi in modo oggettivo secondo criteri scientifici e reali quindi.
Letta, come PD, non ha ancora compreso il suo ruolo ed obiettivo nell'emergenza,ragione per la quale trascina una situazione che il linea di Principio è inconciliabile.
La cosa che il Paese Italia non è in grado di reggere è una elezione anticipate con questa legge elettorale antidemocratica e vessatoria quanto iniqua.
Grillo diventa l'unica possibilità di risanare il paese dalla corruzione politica se rimane l'unico attore.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 41- 42 e 43 della Costituzione.