Governo fantoccio bello/a.

Bo. 28.4.13



Governo fantoccio bello/a.

Che il governo nasca con molte donne rischia di apparire bello e capace di affrontare le emergenze,ma in realtà le emergenze definite sono solo quelle della normale amministrazione che continua a peggiorare perchè il sistema politico è una fogna senza fondo.
Tutti i giorni si scoprono a tutti i livelli degli abusi del sistema politico nelle spese.
Assurdo ma vero:i giornali non denunciano più in prima pagina il malaffare e malcostume della Politica.
Che lo si voglia o no il grande architetto della situazione pare Berlusconi con il suo amico Letta;sicuramente non è un inciucio ma qualcosa di più,direi prove di fidanzamento....una farsa.
Dopo che il voto delle elezioni ha premiato la diversità di impostazione definendo come avversari opposti i due schieramenti del PD e del PdL,ora assistiamo alla negazione del risultato elettorale,per fronteggiare la crisi.
Ragionamento ineccepibile se la crisi economica fosse stata esaminata ed oggetto di proposte politiche di intervento comuni tra le due organizzazioni politiche.
Il crollo della razionalità lascia spazio alle demagogie del rinvio dei problemi Istituzionali e Politici nella speranza che la crisi passi e tutto torni alla normalità.
Mi sembra la visione Berlusconiana della crisi che non c'era e non c'é,nonostante L'Istat rilevi lo stato di disoccupazione di circa 6 milioni di Italiani,che è la più elevata dal dopoguerra e nessuno ne vuole parlare in termini corretti.
Grillo paradossalmente pensa di aiutare i ceti sociali colpiti come la piccola impresa con la buona volontà dell'autoriduazione,patetico e falso,se vuole fare l'elemosina a chi vive del lavoro,,rinvia e non affronta il problema dello sviluppo economico.
I giornalisti mentono spudoratamente sull'apparenza del governo e tutti sperano che vada bene,si possa governare per 5 anni,si è capito sotto il controllo di chi ha manovrato per 20 anni la politica italiana,Berlusconi.
L'opposizione Democratica una farsa,anche quella di Grillo che urla con Napolitano e bisbiglia con Berlusconi,il prode giustiziere dell'autoriduzione e del si fa quel che si può.
In fondo al ragionamento fasullo di Grillo se comandasse lui le cose cambierebbero,i politici tutti a stipendio dimezzato,via rimborsi per spese elttorali,giusto sono una farsa nessuno si presenta nel collegio elettorale con gli obiettivi da esporre alle persone,via finanziamento a giornali di partito,e riduzione drastica al finanziamento dei partiti.
Tutto vero :ma se il primo che si alza la mattina decide di candidarsi a dirigere il paese la cosa rimane possibile quale fiducia si può dare a degli incapaci,perchè consentire una truffa politica simile;i numeri sono semplici,ci vogliono almeno venti persone che sappiano fare i ministri in una organizzazione politica nazionale,tutto il resto è truffa politica.
La necessità di fare pulizia nella Repubblica Italiana,di un sistema politico  corrotto di base, dipende dalla chiarezza con la quale si affermano i principi della Democrazia,il primo tra i quali è conoscere la realtà senza falsificare i dati reali coerenti.
Questo governo doveva nascere per fare una riforma elettorale e del sistema politico ed istituzionale,nulla di tutto ciò,allora è farsa e presto capiranno anche i nostri alleati ed allora anche i mercati;le legge del più forte è chiara chi si mette contro Berlusconi  seriamente deve essere consapevole che non ha speranza,così è il deterrente contro la Democrazia.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 76, 77 e 78 della Costituzione.