Un lavoro : un deputato.

bologna 23.11.12

La Democrazia Italiana.

Le proporzionalità dei vari parlamenti;come quello Francese,Tedesco;Inglese,USA,Spagnolo ed altri ancora non sono come quello Italiano.
In Italia esiste la nuova malattia :il delirio di rappresentatività,mi alzo la mattina e voglio rappresentare qualcosa o qualcuno,mi pagano perciò ci guadagno.
Di questo passo è il caos delle rappresentazioni particolaristiche ,inutili,false,illusorie ed incapaci.
Lasciarsi trascinare in questo tipo di libertà,che libertà non è,diventa uno sfascio per il paese e per chi lo permette,è l'assenza di regole rappresentative proporzionali,non libertà di scelta responsabile dei problemi nel loro insieme, è la frantumazione capillare e corporativa frazionata,una ottusità.
Eppure vogliono essere rappresentabili il più in alto possibile.
Lo schifo dei rifiuti che galleggia nel mare delle falsità.
L'Italia ha il Parlamento più sproporzionato di tutti i Paesi ,ma chi siamo? UNa superpotenza?
Mille e passa deputati,rappresentano i cittadini iTaliani o il potere delle lobby economiche,ristrette,ottuse,avide,economie non di sviluppo ma di rendita.
Forse si pone  il problema di non far fallire il paese,perchè Monti è mancante di qualche criterio,data l'età pensionabile già superata,come Napolitano,eppure in Italia sembrano tutti dei fenomeni allo specchio,che li rende più giovani e piatti.
Monti è da anni pensionabile e pensionato per legge,cosa ci fa li?
Per chi fa quei calcoli tecnici che sono sbagliati gli si può dire:se andiamo alle elezioni pensando di eleggere un numero spropositato di Deputati e per di più con abusi e appropriazioni indebite di competenze che sono dello Stato.
Monti non sa più fare due + due.
L'Italia fallirà se continuiamo ad eleggere mille deputati,ne bastano 550,tra camera e Senato.
Nel Mondo ci considerano dei veri burattini della Democrazia che si  dibattono senza sapere cosa fare.
Il numero così sproporzionato,maggiore anche dei Cinesi,fa pensare agli Italiani non come malati di protagonismo,ma in preda al delirio del potere rappresentativo,arroganti,quanto più ignoranti della rappresentatività Democratica: ricchi e poveri ,nessuna differenza,stupidi.
Ma l'Italia non è questa rappresentazione.
L'irrazionalismo rappresentativo  prevale in funzione dell' espropriazione delle ricchezze create da chi lavora.
La rappresentazione è ideologica,non razionale e neppure capitalistica,la matrice è l'idea di soprannaturalità del potere.
Che stupida ignoranza,in Democrazia vi è solo la rappresentatività del lavoro razionale,della ricchezza reale,ma a molti nostri politici ideologi sfugge la sostanza non esiste lavoro senza libertà e non esiste libertà senza lavoro.
Perciò nella nostra Costituzione si potrebbe affermare che la Repubblica Democratica per esistere deve essere fondata sulla libertà del lavoro,che è limitato dalle leggi di natura.
Perciò l'Italia non deve cadere,disobbedienza civile al pagamento delle tasse Imu se non cambia il numero dei parlamentari nella legge elettorale proporzionale e diretta;con un principio scientifico di 1 a 1836,con la proporzionalità.
Un lavoro,un deputato,un Parlamento responsabile ed efficiente.Dimezzato.
Do ut des.
Dura lex sed lex .Hic et nunc .
Fermiamo la stupida/irrazionale coscienza dei Politici italiani,sedentari ed illusi.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 76, 77 e 78 della Costituzione.