Democrazia e partiti ideologici.

bologna 19.11.12

La Democrazia:

Il sistema rappresentativo proporzionale, approssimativo, definito Democratico, in quanto sulla base della rappresentazione oggettiva della realtà dei diversi gruppi sociali si deve trovare la soluzione più adeguata alla risoluzione dei probemi di tutti.
Ora,in Italia esiste, ma non è dichiarato politicamente ,il concetto di superiorità delle singole organizzazioni politiche, rispetto ai meccanismi della Democrazia,lo dimostra la corruzione,generalizzata e per legge.
Potrei chiedere alla comunità Europea di denunciare l'infrazione  del sistema politico Italiano per abuso di Potere ,attribuzione pregiudiziale di funzioni inesistenti,4 mila euro circa, per  segretari,appropriazione indebita di competenze,associazioni politiche prive di competenze.
In Italia,come in tutte le democrazie,chi sale al governo lo fà in nome di tutti,anche se rappresenta una parte solamente,e deve rispettare le leggi al di sopra di tutti,all'opposto in Italia sono le organizzazioni e chi le dirige ad essere al di sopra di tutti,una vera forza soprannaturale,ma allora non dovrebbe essere politica.
Le leggi le fanno gli uomini,quindi gli umini sono al di sopra delle leggi.
Questa è la dichiarazione della legge del più forte,identica a quella della Repubblica Romana e dopo dell'Impero.
Questa è la legge biologica della selezione naturale.
Ma oggi si tratta di sopravvivenza della specie umana sul Pianeta,quindi delle leggi FIsiche e non biologiche.
Gia in molti altri paesi sviluppati e Democratici hanno compreso il valore della scienza,sia pure anche solo del Modello scientifico,che non è tutta la scienza ma solo una piccola parte.
In Italia vi è ancora chi svilisce, per ignoranza ,Galileo Galilei;anzi chi non lo considera un cittadino italiano,perchè?
Galileo è il padre fondatore della scienza moderna e contemporanea,su tutto il Pianeta,ma pare che in Italia la matematica e la meccanica o dinamica siano solo affari commerciali,discutibili e opinabili quando intralciano qualche particolare interesse limitato,come può essere quello delle imprese multinazionali e monopolistiche interne,come delle organizzazioni politiche ideologiche o idealistiche.
Il sistema viene piegato ad interessi particolari come metodo di governo;ne risulta una visione deformata della realtà e dei procedimenti,funzionali alla tutela di interessi limitati,lo sviluppo diventa una previsione,come quelle metereologiche.
Lo dimostra il fatto che una organizzazione politica,sia essa repubblicana.che democratica deve essere no profit,per trovare l'obiettività delle soluzioni,questo non proibisce che deputati vengano premiati a livello personale,con medaglie da cavaliere del lavoro e premi pubblici per l'attività svolta.
Il finanziamento ai partiti può essere libero come l'8 per mille,per chi lo vuol fare,che io sottoscrivo;ma non mi si venga a dire che l'organizzazione deve essere anteposta agli interessi del sistema democratico e dei cittadini come accade oggi in Italia,con esorbitanti tassazioni su lavoro ed impresa,con criteri medioevali.
Forse è il caso che vecchie tamperle come Monti possano e devono andare in pensione,anzi deve essere proibito,oltre una certa età occuparsi del bene pubblico,la pensione vale per tutti,così come per la fatica c'è l'usura della razionaltà ad un certa età.
Lo si vede in Monti e dichiaro che Montezemolo è proprio strumentale,come se Monti fosse un tecnico,una volta definito lo spread,lasciando invariato il Pozzo di san Patrizio del sistema Politico ed il sistema elettorale proporzionale secondo dei criteri da socialismo o da cattolicesimo ,addio libera impresa...addio ad ogni libera espressione .
Il palliativo di Monti non è tecnico è politico autoritaristico,dura poco,ma per chi vuole avere la memoria corta e ripetere gli errori vabene.
Detto ciò è falso che non si poteva  fare altro,tanto l'Europa ed il Mondo intero giudicano il nostro operato,quello dell'Italia,quindi i conti li fanno gli altri perchè sono 7 miliarrdi,e se gli italiani non si vogliono confrontare con la realtà esterna,allora quale problema si pone per i nostri dirigenti?
Se si continua in questo modo addio anche ad una Europa solidale e democratica,ed in questo c'è chi non dimostra alcuna coscienza civile e democratica ma solo interessi raggrinziti di organismi politi asfittici nelle loro ideologie.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 76, 77 e 78 della Costituzione.