NUOVO GOVERNO, STESSI METODI, DI FAZIONI IDEOLOGICHE.

Bo. 6. 6. 18

                                     Vedere, sentire e parlare del lavoro.

NUOVO GOVERNO, STESSI METODI, DI FAZIONI IDEOLOGICHE.

Le formazioni politiche italiane, da M5S, Lega F.I. al P.D. sono dei surrogati della politica, laica e razionale.
La politica è diventata ciò che vogliono  e non vogliono queste fazioni, indipendenti dagli interessi del Paese Italia, geograficamente collocato in Europa, per la sua cultura.
La politica che ignora i drammatici problemi del paese per soddisfare comunque i cosiddetti bisogni di denaro, con un reddito di cittadinanza, illegittimo per molti aspetti se non si ferma l'evasione fiscale ancora galoppante, come la fuga delle intelligenze razionali dall'Italia.
Caso, invece, contraddittorio e positivo la vivacità dei mercati competitivi, come l'abbigliamento e l'agroindustria,che sono esterni ai giochi di potere per soddisfare i mercati esteri.
Se così non fosse l'Italia, nonostante l'INPS sarebbe al tracollo.
IL primo problema ignorato da questo Governo è l'enormità delle spese del sistema politico, per intero,Parlamento,Regioni, e Comuni, con le provincie istituzionalmente attive in diversi casi.
Le spese  della politica aumentano, ma questo non è il problema per Di Maio e Salvini, figuriamoci di Conte, ottusamente finalizzato a vedere solo quello che gli hanno ordinato i suoi politici,e lui come tecnico si veste da primario della politica di interesse contrattuale, come se la storia e la cultura fossero solo un contratto, come se le Istituzioni siano solo di coloro che le occupano, come succede in Italia, dal 1946, con l'occupazione clericale, condivisa dai comunisti, D.C. e P.C.I. : quel sistema è ancora in vigore, salvo per le etichette, sono solo fazioni che usano il sistema della Repubblica, per fini propri, perchè così sono controllati dal clero e Papa, che interviene sempre in ogni occasione nella politica Italiana per dire quello che non si deve fare e tacere sopra quello che si potrebbe scegliere, ma si deve accettare la realtà per quello che è, la verità della Chiesa di Stato, illegittima in ogni democrazia, la cui sovranità è nel sistema coerente rappresentativo della realtà sociale.
Cosa che in Italia viene mistificata e falsificata, e ambizione di Renzi e Berlusconi, se fosse possibile concentrata nelle mani del governo, i  tre poteri,amministrativo, legislativo e giuridico, così la realtà è solo quella che decide il governo, o i mille e mille gerarchi dell'italia clericale, il cui sistema politico, non democratico attribuisce la stessa funzione a due sedi diverse, Camera e Senato, la funzione Legislativa, con l risultato dell'ingovernabilità da da 75 anni, ma solo per decreti d'urgenza e rifiuto della realtà, per incapacità politica.
Le relazioni internazionali e con l'Europa hanno evitato all'Italia di rimanere isolata ed arretrata oltre il limite, ma non manipolata dalle censure informative e deviate come le TV RAI fanno ancora oggi nell'esaminare i problemi globali ridotta sempre a fatti personalizzati per emozionare i sentimenti e ricattare emotivamente, in modo moralistico, italiani/e .
La politica del cattolicesimo è quella del rituale tribale e simbolico dell'assunzione " del corpo di Cristo", non per rinascere, ma per espiare la cultura dell'Impero Romano ancora presente, fatta di democrazia e libertà, quanto responsabilità di espansione della civiltà.
Oggi l'espansione  della civiltà più forte è finita, assistiamo al declino, causa l'opposizione, plagiata dalla Chiesa di Stato, illegittima, della religione cattolica, che diventa politica materiale ideologica = plagio.
Perchè tutte le ideologie, che sono fine solo a sè stesse, cioè al gruppo che la propone, sono uno strumento di plagio delle persone che vi aderiscono o che danno loro il consenso.
La politica italiana diventa di nuovo una frontiera di arretratezza alla quale può rispondere solo la scienza di fronte alle falsificazioni della realtà.
Insigni personalità le abbiamo, da Galilei alla Montalcini,ciò che non abbiamo è la trasmissione corretta ed intera del loro insegnamento,ma solo parziali forme edulcorate per il plagio delle persone ed il loro controllo, indipendente dalla realtà oggettiva che non può essere falsificata in alcun modo, ma che viene ignorata, rifiutata e ridotta a tecnica utile o solo esperimento singolare, anche distorcendo la logica letterale delle parole stesse, in disprezzo alla realtà.
Cosi  è la scienza; così è il sistema logico politico, riduttivo e falso nella sua piccolissima dimensione personalizzata, e per questo la sensibilità umana reagisce in modo contraddittorio per inconsapevolezza.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 41- 42 e 43 della Costituzione.