MODELLO STANDARD E METODO SCIENTIFICO. LA SCIENZA è UGUALE PER TUTTI.

Bo. 27 .2. 2018

                                               La natura materiale del campo.


MODELLO STANDARD E METODO SCIENTIFICO. LA SCIENZA è UGUALE PER TUTTI.

Il concetto di modello matematico, logico e scientifico è un insieme indissociabile, per il quale esistono due principi: il primo di non contraddizione dei termini e delle classificazioni, ed il secondo di comparazione dimostrativa per complementarietà, per opposti ed ortogonalità.
La base inconfutabile sono le 4 energie di base, definite come, elettrica, magnetica, forte e debole, in modo provvisorio in quanto gli aggettivi non definiscono in alcun modo la specifica proprietà da soli,  ad esempio,come la carica elettrica, che potrebbe essere debole e forte.
La definizione di "MODELLO" come tecnica che ricostruisce e dinamiche reali della struttura della materia, come la struttura atomica, è fondata solo su di una unica unità di misura, approssimata,la forma attuale elettromagnetica.
L'unificazione dell'elettromagnetismo in una sola unità di misura,quella elettromagnetica,avviene per approssimazione in quanto manca la definizione e misura della carica magnetica come sostiene Paul Dirac negli anni trenta del 900 e tuttora rimane una osservazione valida,sullo stato della ricerca scientifica.

La definizione più comune di Modello da Wikipedia:


Nell'uso scientifico un modello è un insieme di teorie che descrive un fenomeno in modo oggettivo. L'obiettivo di un modello matematico è quello di poter analizzare, studiare, comprendere, quantificare ed elaborare il fenomeno in questione.
La costituzione di un modello scientifico o tecnico, per quanto possa essere genericamente orientata o guidata in partenza da una teoria metafisica, è sempre il risultato di un contesto della prova rigoroso, predisposto in modo tale da non essere minimamente influenzato dalle aspettative e dall'interpretazione soggettiva dell'osservatore (si dice che l'osservazione e l'esperienza scientifiche, su cui si fonda la formulazione di modelli teorici validi, sono invarianti rispetto all'osservatore). 

Risulta che l'unità di misura attuale,quella elettromagnetica, è incompleta e non definita; in secondo luogo l'energia di gravità non compare come unità di misura, e paradossalmente neppure come unità di ogni singola particella, o struttura atomica.
Il che significa che vi sono forti ingerenze nella scienza affinché essa si areni in un vicolo cieco, come afferma R. Feynman nelle lezioni sulla fisica.

Il paradigma scientifico risulta alterato profondamente, nel suo dualismo, ridotto con forzature ad un monismo approssimato, elettromagnetismo, che deve spiegare tutta la struttura della materia ma non vi riesce.
La scienza naturale dell'antichità, in Italia, viene insegnata come letteratura;e questo falso culturale allontana la conoscenza oggettiva come descrizione eguale per tutti.
La metodologia scientifica di Galilei viene scomposta perchè contiene due parti inutili, la logica e la geometria, ma l'esperimento, elevato ad unico nel suo genere diventa l'oggetto di fascino da ossequiare con riverenza e timore, come un oggetto sacro incontestabile e non comparabile.
Ogni esperimento ha vita propria per dogmatici monoculturali, esiste solo l'uno come inizio e fine del discorso, ma ciò e assurdo in quanto nessuno parla solo a sè stesso e per sè stesso, nessuna società potrebbe dimostrare che esiste.
Ma negando la realtà naturale, allora esiste la singolarità fantastica, che spiega tutto e niente, con le sue approssimazioni.
L'esempio storico di come dal geocentrismo, la terra al centro dell'universo, siamo passati con Newton all'energia al centro dell'universo,la Gravità,ma ciò non è possibile in quanto essa è inferiore per velocità alla luce, la può solo riflettere,quindi pseudo scienziati riflettete se vi riuscite senza pregiudizio, perchè non sapete cosa sia la Gravità fino  ad ora.






Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 41- 42 e 43 della Costituzione.