SISTEMA ELETTORALE contraddittorio al SISTEMA POLITICO, la falsità storica.

Bo. 22.4. 17
                                           SPECIE UMANA  = SPECIE NEUTRALE

saggio di Mauro Mezzetti Sforza  edito Amazon Euro 3.

SISTEMA ELETTORALE contraddittorio al SISTEMA POLITICO, la falsità storica.

I sistema elettorale italiano è sproporzionato nel numero dei delegati, e nel loro codice politico.
Lo si vede solo dal confronto con altri paesi o solo con il numero dei delegati al Parlamento Europeo di circa 750 addetti per 28 paesi e l'Italia circa 1000  per un solo paese.
Inoltre tale difetto appartiene anche alla G.B., per residui politici dell'impero più grande del mondo moderno.
La proporzionalità diretta deve escludere le formazioni politiche ideali ed ideologiche, che fanno di un gruppo sociale solo il detentore del governo per motivi pregiudiziali, siano essi economici o ideali.
La formazione politica deve essere interclasse, posta come base unica il lavoro razionale, vi possono essere conservatori o Repubblicani che concentrano le ricchezze e le rendite,ed i Democratici come innovatori dello sviluppo, che distribuiscono la ricchezza nella misura possibile: ma entrambi sono vincolati a Principi di Legge naturale e sociale che costituiscono i limiti dentro i quali possiamo vivere e prosperare, limiti eguali per tutti, quelli della natura e delle sue Leggi inviolabili.
Nel quadro d'insieme delle istituzioni, lo Stato, con la Magistratura ed il Senato, assumono la funzione garante del rispetto della coerenza delle Leggi e dei Principi del sistema Democratico; cosa che non è possibile in Italia date le contraddizioni del sistema Politico svincolato dal rispetto del mandato elettorale, obbligatorio in tutte le Democrazie occidentali della Nato, tranne l'Italia per assurdità.
Inoltre il difetto di non perseguibilità per reati civili del sistema politico, i rappresentati fa di questo pregiudiziale decreto il Principio di corruzione della Politica, come non perseguibile in modo definitivo, ma si rimanda con provvedimenti falsi....
Nel sistema politico i requisiti per entrare come parte politica minore rispetto al sistema stesso del confronto e direzione, la non ammissibilità di forme culturali di dogma politico o ideale, perciò l'esclusione di organizzazioni che rappresentano le organizzazioni religiose tramite le pratiche dei singoli, e le organizzazioni ideologiche che hanno come fondamento la supremazia di un singolo ceto su tutti gli altri per idealismo laico.
Le formazioni politiche che per due volte non raggiungono una percentuale minima, come il 3,5 % a livello nazionale  ed il 5 % a livello locale devono ritirarsi o sono escluse per inadeguatezza.
L'Italia risulta essere una catena ai piedi dell'Europa, con la sua insistente ed incoerente proposta clericale populista, inadeguata se non per incultura della Democrazia come sistema superiore di relazioni  e sviluppo sociale, che include le diverse  possibilità razionali e non una sola come forma autoritaria o dittatoriale.
L'esame della realtà che si fonda sull'uso di strumenti matematici e logici, che presuppone la capacità di descrivere razionalmente la realtà in modo oggettivo nei suoi aspetti principali e trarre le conseguenze operative.
Il rapporto tra Camera e Senato con due funzione diverse e complementari dove una sola sede, il Senato è preposta  alla definizione delle Leggi mentre la Camera le propone in forma approssimativa per le istanza della popolazione e dello sviluppo dei rapporti con gli latri paesi.
Come volevasi dimostrare l'Italia è un paese sottosviluppato socialmente e politicamente affetto da malattia di autoritarismo evocata da paure e stragi di inaudite proporzioni, per i paesi Europei amici storici dell'Italia..... con diversi percorsi, di cui i nostri governanti di 70  non si rendono responsabili.... per inadeguatezza.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 76, 77 e 78 della Costituzione.