L'ORDINE DELLA LIBERTA' E LA LIBERTA' DELL'ORDINE NATURALE.

Bo. 22. 12. 16
                                      SPECIE UMANA  = SPECIE NEUTRALE

Saggio di Mauro Mezzetti in Amazon, e in vendita presso Ubik Bo. Euro 3.

L'ORDINE DELLA LIBERTA' E LA LIBERTA' DELL'ORDINE  NATURALE.

Quando si parla di libertà di scelta essa è sempre possibile solo se esiste la condizione.
Chiunque soffre del mal di libertà non è affetto dalla sindrome egocentrica, ovvero che il mondo inizia dalla specie umana come pensano, ma non dicono alcune religioni monoteiste, essendo figli di un Dio.
La libertà è quindi una condizione che esiste se, e solo se, vi è la possibilità di scelta senza costrizioni, la scelta per essere precisa deve limitarsi sempre all' azione , cioè tra due alternative.
Il concetto di libero arbitrio si oppone ad essa come la scelta al di sopra delle condizioni reali, della realtà stessa, come forma di pensiero non causale o logico deduttivo, ma ispirato dalle sensazioni personali, che sono infinite nella loro varietà.
La libertà è ordinata secondo natura, come lo è in modo inconfutabile per la specie umana; ma il fatto che sussiste è la mancanza di coerenza e conoscenza dei meccanismi fondamentali della natura, che non è mai uno solo, come prevedono le interazioni fondamentali della materia, oggi virtuali e poco reali con contraddizioni dei termini e proprietà..
Per esistere la libertà deve esistere la condizione di scelta = 2, o in base 2, la natura e la specie umana, come azione minima indispensabile, opposta alla minima azione perchè non è il tempo o la velocità il fattore principale per le scelte.
La libertà appare eguale per tutti, ed il suo principio e regola è eguale per tutti, in coerenza con il principio.
Il libero arbitrio è la negazione della coerenza per irrazionalità limitata.
L'ordine della natura si dimostra con l'esistenza di tre stati,tutti necessari alla sopravvivenza della specie umana.
Lo Stato Sociale è improntato alle Leggi di Natura ed alla solidarietà della specie umana autoctona, come forma particolare Europea, contrastata dalle religioni monoteiste e politeiste, in diverse forme quando diventano movimenti politici sotto vesti nuove e vecchie.
L'ordine della libertà è quindi l'azione minima necessaria per l'unione della comunità, vincolata da regole razionali o di moto molto semplici, come; una volta scelta una strada, si continua o si dimette, qualsiasi delegato con mandato a termine, deputato o altro.
La doppia funzione esiste per ogni incarico, ma non il doppio incarico come spreco di tempo e risorse.
L'esistenza della libertà è vincolata al dualismo,di cui deve esistere prima o dopo, non ha importanza, due condizioni.
In entrambi i casi per ogni condizione singolarmente presa esiste la dimostrazione matematica assoluta per la quale una sola condizione, numero, cosa o persona:
1 =  è tanto indispensabile quanto inutile, inesistente o tende ad annullarsi se nega una delle due condizioni.
2 = idem.
Si dimostra pertanto che la Natura viene prima dell'uomo con le sue tre condizioni di stato, in quanto ognuna di esse, da sola è insufficiente ed inutile, quindi per la specie umana, ma due costituiscono la condizione necessaria, ma non sufficiente e tre sono le condizioni ottimali necessarie e sufficienti.
La Democrazia, con il suo ordine di libertà, rappresenta coerentemente la natura e la specie umana nella sua collettività ed è base per la comprensione della propria identità come sosteneva Heisenberg nel 1932.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 76, 77 e 78 della Costituzione.