1 RENZI = 2 BERLUSCONI = MONOPOLIO CLERICALE E PRIVATO .

Bo. 29. 11. 16
                                            SPECIE UMANA = SPECIE NEUTRALE

1 RENZI = 2 BERLUSCONI = MONOPOLIO  CLERICALE  E PRIVATO.

In questo titolo si rappresenta il fatto che lo Stato italiano, con il suoi principi e leggi della e per  la comunità italiana è stato soffocato con i decreti personali d'urgenza o " finta legge", per trasferire ingenti ricchezze al monopolio privato, di due aziende ed al monopolio religioso per l'educazione di plagio, indipendente dallo Stato italiano.
Il referendum è la falsificazione della Democrazia, nella prima parte vecchia, del dopoguerra e nella seconda oggi con ripetute proposte di Berlusconi per la gerarchizzazione dello stato per mezzo di piccoli gruppi di potere.
Questi giochi stupidi hanno permesso di mantenere delle istituzioni fossilizzate al fascismo, quindi senza alcun politico riformasse la società italiana sulla base di principi democratici moderni e naturali.
Il conservatorismo delle gerarchie, fossili ed auto-riproducibili, è una illusione storica che ha portato al disfacimento delle società per inedia ed incapacità dei dirigenti di misurarsi con la realtà dei problemi, proprio come il parlamento italiano, con camera e Senato che non devono rispondere agli italiani/e per il loro operato, che spesso nascondono o tacciono, come il deficit pubblico in crescita.
La riforma plagiata è identica, per matrice clericale, alla prima Repubblica, solo modificata con un piccolo colpo di Stato, l'unificazione dei poteri amministrativo e legislativo  in mano ad una sola Camera, cioè al governo solamente e nulla può la Corte Costituzionale.
Anche se i poteri esistono la loro funzione incoerente li annulla, come intervenire dopo che una Legge è stata fatta e dichiararla incostituzionale, nel mondo del lavoro, con il metodo della correzione posticipata una azienda fallisce, per per i creduloni Berlusconi e le olgiettine fanno ancora testo e sono di riferimento per i soldi.
Inutile dire che gli italiani hanno la libertà di scegliere se si tratta comunque di una truffa, sia il si che il no,Renzi e Berlusconi hanno fatto in modo che le proposte politiche siano la falsificazione della Democrazia contro il lavoro,e mentono spudoratamente ogni giorno in ogni luogo sulla loro capacità, come deliranti e ricattano con paure, quando non imboniscono = incapaci di analisi economica politica e proposta progettuale, perchè ogni ragione è riconducibile alla singola persona e non ai ceti sociali dell'Italia.
Il fondo anche i M5S sono i buffoni di Berlusconi, come <<renzi sembra il " pagliaccio" del Papa straniero,che fa la politica in Italia per il tornaconto dello Stato della Chiesa,illegittimo sul territorio italiano.
Il sistema democratico nella sua forma di base, la libertà di scelta, viene screditata con proposte vane ed inique quanto falsamente riformatrici, perchè reazionarie e gerarchiche, opera di incapaci  di lavorare ma con l'ambizione di comandare che lavora; in effetti nella nostra Costituzione nel primo articolo la parola libertà e lavoro non compaiono insieme e questo la dice chiara su quali persone l'hanno scritta e quale era il loro intento, conquistare l'Italia al cristianesimo con la forza della persuasione o plagio, con la violenza e l'inganno, la frode e la corruzione come principio di ogni azione clericale incapace di capire, pregiudizialmente, la libertà di mercato e la libertà del lavoro, come principi fondanti una società razionale e democratica.
Oggi Renzi e Berlusconi sono le due facce della stessa medaglia, la corruzione della politica e della democrazia come viene praticata nei paesi Europei amici/nemici di sempre....

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 76, 77 e 78 della Costituzione.