REALTA' OGGETTIVA E TEORIA DELLA FALSIFICABILITA'.

Bo. 1. 8. 16
                                             SPECIE UMANA = SPECIE NEUTRALE.

In vendita presso libreria  Ubik Bologna  Euro 3.

REALTA' OGGETTIVA E  TEORIA DELLA FALSIFICABILITA'.

Sappiamo tutti che la scienza Fisica oggi si basa sul "Modello Standard" come paradigma della natura, limitato e circoscritto in particolare ai materiali metallici, ma non solo.
Tutta la teoria si fonda su misure effettuate con buona approssimazione, che hanno consentito ottimi risultati sul breve periodo, ma lacunosi nel medio e negativi nel lungo periodo.
Abbiamo quindi le contraddizioni che indeboliscono e censurano la realtà naturale come riferimento indiscutibile nella loro descrizione eguale per tutti.
In questo secolo la spiegazione dei fenomeni naturali per mezzo di esperimenti ha fatto diventare  gli scienziati dei fenomeni naturali al di sopra di ogni prova sperimentale con le tecniche virtuali.
Se dobbiamo  essere scienziati le regole della scienza devono essere rispettate per coerenza sempre, ma quali sono le regole espresse in sintesi, sono tre:
1) La descrizione coerente della realtà che coincide per tutti, in tutti gli aspetti.
2) La dimostrazione logico matematica dei procedimenti di descrizione e di calcolo delle proporzioni e proprietà.
3) La formulazioni di Leggi della natura logiche e matematiche, sintetiche e chiare.
Ora sussiste un problema dalla Meccanica Classica di Newton: la legge di Gravitazione "Universale" non è coerente con le misurazioni fatte da Keplero.
Ovvero la formula della Gravità usata da Newton dice che : F =  m . M / r . r.
La forza è inversamente proporzionale al quadrato della distanza delle due masse, e ciò equivale a definire una costante d'interazione, che di fatto è già smentita dalla seconda Legge delle orbite di keplero che dice:
2) « Il segmento (raggio vettore) che unisce il centro del Sole con il centro del pianeta descrive aree uguali in tempi uguali. »

Risulta che: la velocità orbitale non è costante, ma varia lungo l'orbita. Le due aree evidenziate nella figura qui a fianco sono infatti uguali e vengono quindi percorse nello stesso tempo. In prossimità del perielio, dove il raggio vettore è più corto che nell'afelio, l'arco di ellisse è corrispondentemente più lungo. Ne segue quindi che la velocità orbitale è massima al perielio e minima all'afelio.
La Legge di Gravitazione è incoerente e non descrive la realtà.
Solo un secolo dopo Cavendish corregge le misure con buona approssimazione,ma non corretta, per mezzo di una Costante empirica di Gravitazione: G = 6.676 10 ( - 11).
Questo dimostra che la falsificazione è diventata una verità scientifica inalterata, ma non coerente.
Le idee geniali di Newton sono notevoli, ma su di lui pesa anche una denuncia di plagio di R. Hooke, fisico altrettanto importante per le sue scoperte e teorie.
Newton è una figura controversa usata per fini nazionali dalla corona Inglese in particolare.
Rimane il fatto che la scienza Fisica in questo caso è incoerente con la sua Legge, ma rimane coerente con la sua scoperta dell'Energia di Gravita, attrattiva verso il centro del pianeta.
Altra contraddizione rimane il termine "universale", che rappresenta l'idea di una mentalità narcisistica ed egocentrica o etno-centrica, insieme, in quanto tutti possono vedere che lo spazio universale è caratterizzato dalla Luce, come onde elettriche e magnetiche, non gravitazionali, anzi opposte all'energia di gravità.
La falsificazione della Legge di Gravitazione di Newton, consiste nell'applicare ad essa una costante, in quanto la realtà misurata da Keplero ci fornisce dati diversi, variabili e non costanti nelle orbite.
Se le forze fossero sempre proporzionali all'inverso del quadrato si formerebbe un cerchio e non una ellisse statica o elicoide dinamica per il moto del Sole.
Quindi la teoria della Falsicabilità, di Popper considera vera la teoria di Newton della Gravità e false le sue critiche, e con il suo paradosso finisce per dimostrare che una "falsa critica", data una teoria vera, la Gravità, allora la teoria di Newton è corretta.
Tutto ciò accade nella cultura del secolo ventesimo, il 1900, il cui apice dello sviluppo scientifico materiale, ...è la distruzione per fissione della materia, e la teoria della falsicabilità sostiene che la teoria di supporto  è quella vera.
Abbiamo quindi delle contraffazioni  e plagio del metodo scientifico, nella falsicabilità di Popper, per il quale non esiste teoria scientifica reale di valore assoluto se non esiste la sua falsificazione, ma questo gli antichi scienziati lo chiamavano ragionamento per assurdo, per dimostrare la realtà assoluta, sulla base di prove, e non la falsificazione come prova.
Di fatto l'energia di Gravità esiste ed è assoluta come realtà, per la sopravvivenza delle specie animali e vegetali, la teoria della Gravitazione è una ipotesi stimolante, ma incoerente, quindi sarebbe corretto che gli scienziati si impegnassero nel risolvere l'incoerenza, altrimenti perchè chiamarli scienziati della Fisica, ma sicuramente non sono gli scienziati della natura, e neppure dei fenomeni naturali.
C.v.D.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 76, 77 e 78 della Costituzione.