LIBERTA' E RAZIONALITA' POLITICA IN ITALIA.

Bo. 6. 7. 2016
                                            SPECIE UMANA = SPECIE NEUTRALE


Edito presso Ubik Bologna  EURO 3,00 .

LIBERTA' E RAZIONALITA' POLITICA   IN ITALIA.   Prima parte.

Pare che in Italia la scienza sia usata in particolare per sviluppare le cerimonie di autocompiacimento e di auto censura dei problemi, il che, equivale a negare anche la possibilità alle persone comuni di essere razionali e consapevoli.
Sappiamo che il sapere scientifico e tecnico è diventato appannaggio di una casta di intoccabili, anche se il referendum contro il nucleare civile di drogaggio li ha spiazzati per il netto rifiuto degli abitanti, con oltre il 70 %.
La casta degli scienziati ha reagito irrigidendosi sulla virtualità delle ipotesi particolari come l'inizio dell'universo, quando ne conosciamo poco meno di 500/ 250.000.000, che dire della nostra casta scientifica, il cui procedimento per entrare è imparare a memoria e meccanicamente tutti i passaggi teorici e sperimentali dei secoli precedenti, e ripeterli per essere promossi, dove, ogni idea nuova che non rientra, con ortodossia dogmatica, nelle idee del passato, viene esclusa a priori per qualsiasi esperimento.
Così è l'Italia politica, gerarchica, dall'inizio dell'unità del 1861, ma con un parlamento Costituzionale occupato da organizzazioni più ideologiche che democratiche, con la popolazione al 90 % analfabeta.
L'arretratezza, consolidata dalla Chiesa con scuole private, ed estranee alla cultura dello Stato democratico e laico, come alla matematica, rimane un caposaldo della gerarchia ottusa in Italia, la cui diffusione avviene sopratutto nelle campagne contadine, quindi il 90 % degli abitanti coinvolti e plagiati, dal sapere religioso come unica conoscenza della realtà.
Il suffragio universale arriva il Italia nel 1947, con le condizioni restrittive imposte dal clericalismo.
Nel dopoguerra abbiamo importanti cambiamenti.
Il termine gerarchia acquista un significato più ampio nella società italiana per  mezzo del falso bicameralismo = bicameralismo perfetto, con entrambe le camere aventi gli stessi poteri, esempio unico nel mondo per incoerenza, del lavoro razionale della politica sulla realtà.
Il ruolo della gerarchia clericale diventa un compito fondamentale per manipolare e censurare le conoscenze dei paesi amici, in particole, Francia, Germania ed Inghilterra, come anche gli USA.
Il termine gerarchia significa.
Una gerarchia (dal tardo greco ἱεραρχία, ierarchia, derivato di hierárkhēs, composito di hieros "sacro" e árkhō "presiedere" o "essere capo")[1] è un sistema, asimmetrico, di graduazione e organizzazione delle cose, rapporto implicante un reciproco rapporto di supremazia e subordinazione di tipo piramidale
Diversi campi usano la parola in modi leggermente differenti, ma una definizione particolare racchiude il nucleo di quasi tutti gli utilizzi del termine.
In origine, nell'ambito greco-cristiano "gerarchia" significava letteralmente l'accezione greca, "governo dei sacerdoti" e indicava amministrazione e struttura stessa.[2]
Poiché le chiese gerarchiche come la Chiesa Cattolica Romana o la Chiesa ortodossa avevano una struttura organizzativa che era gerarchica in senso moderno, il termine venne a indicare organizzazioni similari in un contesto più generale.







Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 76, 77 e 78 della Costituzione.