IL PRINCIPIO POLITICO DEL CLERICALISMO: l' AMORALITA'.

Bo. 15.  5. 2016
Edito  Kindle  Euro. 1,99.

Il Principio Politico del clericalismo Italiano: l' AMORALITA'.

Il termine di amoralità deve essere definito nel suo passato e nella sua validità da una descrizione di esso, in due modi, vediamo:
1) Amoralità è un termine che in filosofia esprime non l'opposto della moralità (immoralità) ma l'indifferenza, voluta o inconsciamente fondata, riguardo a quel complesso di regole e di norme che guidano la condotta degli uomini nelle varie epoche storiche e nelle diverse società.
L'amoralità quindi si configura in tutte quelle azioni, che non possono essere ricondotte sotto i principi universali di bene e male, nelle quali si constata l'assenza di ogni norma morale o l'impossibilità di adottarla come criterio di valutazione.

2) amorale agg.  – Di azione, atteggiamento moralmente indifferente o che non si può giudicare con criterî morali; è distinto da immorale, in quanto, mentre quest’ultimo implica la piena antitesi alla moralità, amorale designa soltanto l’assenza della moralità stessa, o, più esattamente, l’impossibilità di valersene, in un determinato caso, come canone valutativo. Riferito a persona, sprovvisto di senso morale, o che agisce prescindendo dall’esistenza della legge morale; anche come sost.: sei un (o una) amorale!

Nella società italiana il sistema Politico non è mai comparso come immorale nelle sue corruzioni costanti, per il fatto che non esistono principi di " moralità sociale nella Costituzione" che definiscono un costume collettivo e personale come morale.
Approfittare del denaro pubblico dei cittadini è divenuta una cosa normale, ovvero la corruzione diventa un costume amorale, privo di una sua specifica definizione di errore personale E/ 0 collettivo.
Conosciamo l'amoralità del Principe, del Macchiavelli, finalizzato al potere assoluto privo di qualsiasi scrupolo.
Lo Stato nel suo fine collettivo prescinde dalla "morale" , o etica, in diversi casi.
3) Un significato diverso si ritrova nella dottrina filosofica dell'amoralismo, che si rifà all'amoralità, ma auspica l'ignoranza della morale e rifiuta la morale corrente sostenendo che l'etica non abbia un fondamento reale e che quindi vada esclusa, ad esempio, nella scienza.
Da ciò la nascita dei Modelli scientifici che lacunosi spiegano in modo contadditorio, quindi falso, la realtà naturale.
Avviene perciò che la società non ha un METODO COERENTE EGUALE PER TUTTI.
LA MORALE CRISTIANA, E' PER PRINCIPIO AMORALE, IN QUANTO NON RICONOSCE NELLE LEGGI COLLETTIVE IL VALORE SUPERIORE DI ESSE, MA AL DI SOPRA DI ESSE L'AMORALITà DI CREARE NUOVE DISPOSIZIONI PERSONALI.
ESSA, COME AMORALITà, NON SI CONTRAPPONE, NON DIVENTA IMMORALE E PERTANTO PERSEGUIBILE COME REATO, SI CONFIGURA CON ATTEGGIAMENTI DIVERSIVI ED EVASORI DEL COSTUME SOCIALE,CREANDO PARTICOLARISMI PERSONALI E DI GRUPPO.
LA FUNZIONE DEL DEPUTATO: IN REALTà DELEGATO, VIENE ASSUNTA CON DECRETI D'URGENZA A RUOLO A VITA SOLO DOPO DUE ANNI DI MANDATO, IL COLMO DELLA AMORALITà.
PER NON CITARE LE DIMISSIONE ELE INVENZIONI DI NUOVI PARTITI AD OGNI OCCASIONE.
L'AZIONE POLITICA SI TRASFORMA IN CACCIA AL TESORO DEGLI ITALIANI.
L'AMORALITà DIVENTA L'ASSENZA DI REGOLE CERTE DEL DOVERE DI OGNUNO PER TUTTI E VICEVERSA.
I DECRETI D'URGENZA, O DECRETI LEGGE SONO IN PARTE IMMORALI O ANTIETICI ED IN PARTE AMORALI COME RIFIUTO DELL'ETICA PER MEZZO DEL SUO ANNIENTAMENTO O RIFIUTO DI ESISTENZA.
L'AMORALITà PROCEDE IGNORANDO L'ETICA SOCIALE.
SICCOME NON SIAMO SCIOCCHI, SIGNIFICA PROCEDERE SENZA TRARRE DALLE ESPERIENZE COMPIUTE UN INSEGNAMENTO DEL PRO E DEL CONTRO, OVVERO DI QUANTO DI POSITIVO E NEGATIVO SI è FATTO.
L'AMORALITA' è LA CANCELLAZIONE DELLA MEMORIA SELETTIVA SOCIALE.
CIO' AVVIENE SOLO NELLA CONDIZIONE DI UN BENESSERE CHE APPARE STABILE ALL'INFINITO, COME RINCHIUDE L'AMORALITà SOCIALE NELLA SUA ASSENZA ETICA.
L'amoralità si configura come un comportamento all'apparenza irrazionale  rispetto ad una etica che viene rifiutata dal sistema politico clericale come incapace ed inferiore alla personale esperienza nella sua libera ambizione.
Per l'amorale: l'ambizione personale è superiore ad ogni criterio e metodo di ricerca che sia soggetta ad un giudizio etico di positivo e/o negativo, rimane solo il rapporto tra dare ed avere nelle relazioni d'interesse economico e politico.
Di fatto una azione amorale non elude l'etica della natura, in quanto ciò è impossibile, ma esprime il fatto che il Modello attuale, privo di etica  non la include.
Il Modello attuale, Standard, scientifico, è falsificato dall'amoralità religiosa verso la natura per pregiudizio.
La Natura con le sue Leggi universali e valide per tutti è ignorata dal Modello Standard, quando non viene falsificata con contraddizioni immorali ed incoerenti.
L'amoralità rappresenta anche l'incapacità di un pensiero razionale oltre il lavoro limitato materiale,di trovare delle risposte nuove alla crisi che viene costantemente negata.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 76, 77 e 78 della Costituzione.