DOGMA = IDEOLOGIA = EGOCENTRISMO = STUPIDITA'.

Bo. 16. 4. 15
DOGMA = IDEOLOGIA = EGOCENTRISMO = STUPIDITA'.

Nella natura tutti nascono naturali e possono diventare stupidi o intelligenti, entrambe le cose.
Per principio ogni ideologia nasce da un dogma, e da un dogma nascono più ideologie, o applicazioni tecniche del dogma.
Il termine dogma (o domma) è utilizzato generalmente per indicare un princìpio fondamentale di una religione, o una convinzione formulate da filosofi e posta alla base della loro dottrina, da considerarsi e credere per vero, quindi non soggetto a discussione da chi si reputa loro seguace o fedele. Il termine può essere applicato in senso estensivo a discipline diverse da quelle religiose.
La definizione di dogma appare simile a quella dell'egocentrismo, con l'applicazione ad una persona o gruppo, dell'idea che tutto inizia da loro e finisce con loro o con la singola persona.
Il termine d'equazione che il  dogma = vero , fuori dal dogma = falso, corrisponde alla versione politica collettiva delle ideologie  nel senso di organizzazione istituzionale della società gerarchica ed autoritaria in assoluto, così come l'egocentrismo nella sua arroganza e pregiudizio, come carattere culturale proprio di ogni ideologia, il cui principio pregiudiziale è l'inferiorità degli altri su base sociale, culturale e naturale, che giustifica, ma non spiega la loro presupposta verità = non realtà.
L'EQUAZIONE : DOGMA = NON REALE,  dimostra il fallimento delle ideologie, sulla base del metodo scientifico di Galilei della Relatività o comparazione degli stessi argomenti in ambienti diversi  di argomenti simili.
Il DOGMA =  pensiero libero, o insieme di idee, non razionali tra loro, per logica, per matematica, per bilancio, per esperienza misurabile con la storia dei fatti, affonda le sue radici nell'egocentrismo della specie umana, e antropocentrismo.
La legittimità di questi argomenti dogmatici, non è convalidata dalla scienza, la quale però ha subito un  attacco dogmatico con la teoria della Relatività di Einstein, sia Ristretta che Generale, con la dogmatizzazione della scienza, con misure limitate e relative, la velocità della luce, elevate a valori assoluti perché, o in quanto incomparabili, cosa che viene smentita dalla descrizione della luce nelle sue proprietà, che sono inconciliabili tra loro come dimostra una logica geometrica del moto nello spazio.
Il dogma = plagio della mente = vedo solo quello che ho imparato.
L'opposto della versione dogmatica del cristiano, la carne è debole, in realtà la mente è debole, più della carne, ovvero l'educazione crea dei mostri della cultura, dimostrato politicamente, e culturalmente dalle ideologie europee del 900 e quelle ancora medioevali dell'oriente con gli imperatori, cinese e giapponese, come monarchie divine, dopo 5000 anni di storia, fino alla metà del 1900.
La forma mentale del dogma ha radici profonde e non è ancora risolta, tranne che per la definizione elaborata nella ricerca dell'identità,nella quale dimostro che per metodo scientifico, la specie umana è da considerarsi specie neutrale rispetto a tutte le altre.
Il dogma in quanto idea surrettizia ed artificiosa che nasconde una realtà con idee provvisorie, deve essere superata in quanto egocentrica ed etno-centrica, che priva la specie umana della capacità dialettica e logica tra le cose, nella realtà naturale, per il semplice meccanismo che rimirandosi allo specchio per la propria diversità naturale discrimina pregiudizialmente la natura nelle sue funzioni fondamentali per la sopravvivenza della specie, la cui condanna sarà inevitabilmente quella di diventare dei mostri se distruggiamo la natura e noi stessi con essa.
Il DOGMA = UNA SOLA IDEA, PER PRINCIPIO E PER FINE, INSUFFICIENTE PER SOPRAVVIVERE E VIVERE IN ACCORDO IMPERFETTO CON LA NATURA E NOI STESSI, PERCHE' MENTALMENTE PRIVATI DEL METODO OGGETTIVO SCIENTIFICO.
Ora e sempre.  X ma --Legio Italiana  democratica  d'Europa.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 76, 77 e 78 della Costituzione.