Il Presidente illegale difende la "legalità".

Bo. 25.2.15
IL Presidente illegale difende la "Legalità".

Cosa significa legalità in Italia lo sappiamo perchè è definita dalla contraddizione, tra dire e fare, dire e legiferare.
La situazione del Governo attuale di Renzi, frutto del compromesso vecchio metodo Democristiano, che i giovani  fino a 45 anni non hanno conosciuto,  non eletto da nessuno, oggi governa l'Italia ed elegge un Presidente della Repubblica con le bande correnti del M5S, e di Monti, tutti ex democristiani allargati ed infiltrati in ogni dove.
Si possono definire i trans-gender della politica, senza nessuna idea ed ideale di pace ,giustizia e libertà,  ma affamati di soldi e potere.
Questi sono gli elettori del Presidente della Repubblica clericale, sotto mentite spoglie della legalità incoerente e contraddittoria, che i magistrati a grande fatica cercano di ostacolare perchè diventa una legalità fondata sulla corruzione dei decreti legge, con i quali si sradica la Costituzione, e, con un colpo di Stato contro la libertà, chiamato riforma elettorale.
In Italia deve essere chiarito il fatto che tutte le ideologie sono conservatrici di un potere pregiudiziale e distorto, sia essa clericale, comunista, liberale o socialista, esse deformano la realtà a loro piacimento di gruppo con il fine di usare ogni fatto come pretesto strumentale per i lori fini economici, e nulla di più.
Le diarie, i rimborsi, i finanziamenti a partiti, giornali, con i soldi pubblici, sono solo degli strumenti clientelari riduttivi e strumentali indipendenti dalla legittima capacità imprenditoriale e del lavoro, sia pubblico che privato.
Il Presidente della Repubblica non è rappresentativo degli Italiani come comunità che ha espresso una volontà, ma è il frutto delle incapacità delle ideologie mascherate da partiti, sopravvissute grazie ai monopoli economici privati e pubblici.
I monopoli rappresentano il potere assoluto in un settore, che condiziona con il ricatto la situazione più generale del paese, si vede dall'azione di Berlusconi, e degli Agnelli o Elkan.
L'inamovibilità della situazione economica deriva dalle organizzazioni politiche ideologiche mascherate, da PD e FI, come altri M5S e SELL, non esiste un fronte Democratico che sappia definire i Principi Costituzionali della Democrazia, che sono le fondamenta dei Paesi Europei fondatori dell'Europa, anche con 2 guerre mondiali.
Nulla della cultura Democratica Europea ha attraversato le Alpi, il cui confine naturale non impedisce la circolazione delle idee, ma lo impedisce il dogma clericale con la censura, tacita e silenziosa dei moderati clericali, fedeli ed integralisti dello Stato Vaticano sopra ogni cosa, anche l'Italia stessa.
Risulta pertanto che l'Europa assiste ad un degrado senza poter intervenire contro l'ottuso e demagogico rifiuto ad adeguarsi alla democrazia non solo Europea, ma ai principi validi per tutto il Pianeta con gli sviluppi coerenti della dimensione planetaria.
Un Fronte democratico si basa sulla formulazione di una Costituzione Democratica, oggi inesistente in Italia, per causa dei decreti leggi, o d'urgenza che hanno definito regole contraddittorie contro i principi stessi.
Un fronte democratico è un fronte della Libertà e giustizia come della perequazione, senza gli attuali pregiudizi contro il lavoro razionale e libero, che sono vessatori nelle tasse e favoriscono con detassazioni solo i monopoli economici.
L'astensione delegittima un governo fondato sull'integralismo ideologico dei clericali, a cui si accodano gli ex comunisti e socialisti come i liberali in una orgia delle contraddizioni e delle corruzioni per legge, con comportamenti personali indegni di un lavoro pubblico per la comunità italiana che non accetta più gli ideologismi, perchè falsi, come strumento di governo.
Ora e sempre--Xma--Legio --Italiana  Democratica   d'Europa.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 41- 42 e 43 della Costituzione.