Il dogma-ideologico del P.D.

Bo. 9. 2. 15
Il dogma-ideologico del P.D.

Sembra che il nome possa indicare per sigla identica il Partito democratico americano, ma nulla è più finto dell'apparenza.
In realtà nel P. D. sono confluiti coloro che nella precedente organizzazione comunista, fallita per le contraddizioni e incoerenza, sono rimasti per così dire di "sinistra" ovvero nullafacenti  la maggior parte legittimati dalle coop.  di consumo in particolare.
Così pure i Democratici Cristiani dissolti per corruzione della D.C. si sono scomposti nelle loro correnti e ricostituiti  con altre maschere, per dare origine, dopo varie sigle, Ulivo ed altre al P.D. attuale.
In realtà i dogmi come le ideologie, hanno più di una caratteristica in comune, e certamente una delle più rilevanti è tacere o sottacere i fatti rilevanti per l'organizzazione.
Lo si è visto con la pratica dei decreti "fuorilegge" con una miriade di soluzioni personalistiche e  di gruppi di potere, come le sovvenzioni ai partiti e le fondazioni che hanno consentito un accumularsi di patrimoni senza alcun fine di utilità per la società.
Il fatto rilevante è il conservatorismo delle pratiche politiche: per i componenti dell'ex P.C.I. la pratica del centralismo democratico, ovvero il culto del leader, e per la D.C. la pratica delle correnti.
A tutti gli effetti la sigla P.D. indica il Partito " Cristiano-Comunista" Democratico, con la pratica combinata del centralismo democratico o gerarchico e delle correnti come particolarismi privilegiati, in entrambi i casi, quanto di peggio si potesse conservare perché sono sistemi deformanti la realtà per i propri interessi di gruppi ideologici coalizzati in una sola soluzione, che però rimane sotto il dominio del dogma clericale esterno, lo Stato del Vaticano.
Oggi che il gioco politico mostra gravi lacune si ricompattano anche le correnti, lo vediamo con i trasferimenti di gruppi di persone verso il P.D. che propone un colpo di Stato con i rottamati ex comunisti rimasti attaccati o incollati alla poltrona senza lavorare.
La reazione legittima del liberismo ideologico con Berlusconi, invece che frenare e limitare queste reazioni dei falliti politici- D.C e P.C.I. le ha trascinate nel gioco degli interessi monopolistici, il loro pane quotidiano, la negazione di ogni libertà d'impresa e di mercato.
Oggi la crisi diventa difficile perchè gli industriali,ovvero coloro che dovrebbero essere più colti per aver studiato in America ed Inghilterra, sono degli emeriti ignoranti della democrazia come sistema e della democrazia sociale europea uscita dal dopoguerra.
Come sono così ignoranti da non vedere una Costituzione dogmatica, incapace e prigioniera di meccanismi contraddittori che la dissolvono e la sgretolano con i decreti "fuorilegge" d'urgenza,senza principi di eguaglianza, proporzionalità e libertà, e di giustizia a cui fare riferimento come base costituzionale.
I ricchi sono in realtà dei poveri dogmatici ed idealisti che ripropongono sempre e solo la gerarchia assoluta come forma di governo contro l'autogoverno diretto della democrazia, che in Italia non è mai stata realizzata,non perchè non ne siamo capaci, ma perchè il dogma cristiano è stato sempre anti italiano ed anti europeo nella sua forma politica di potere temporale, asfittico rispetto alla realtà dello sviluppo sociale e scientifico della società.
Che gli industriali italiani siano chiusi lo si deve alle struttura religiose pervasive come ogni totalitarismo per controllare la popolazione italiana, a cui si sono attaccati gli  ex comunisti rimasti in politica, D'Alema e Bersani sono i rappresentativi di una generazione di sconfitti ed incapaci; rimasti per ambizione personale, nulla a che fare con gli interessi del lavoro come razionalità eguale per tutti, con componenti sociali varie, dai lavoratori e tecnici, impiegati e dirigenti, come progettisti.
La democrazia non esclude nessuna componente sociale perchè ognuna ha diritti di libertà di parola e proposta, cosa negata nel P.D. in realtà,ma non nell'apparenza, come lo sono le primarie come manipolazione e plagio..
Ora e sempre..Xma --Legio ..Italiana -Democratica  d'Europa.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 41- 42 e 43 della Costituzione.