Roma e l'Italia.

Bo. 7. 12. 14
Roma e l'Italia.

Gli abitanti dell'Italia hanno di fronte a sé l'immagine di un paese corrotto ed incapace fino alla punta dei capelli, e Berlusconi sorridente che continua nella sua disponibilità politica, come se nulla stia succedendo, in tutto il paese, chi più, chi meno, in diversi modi, legittimati da Decreti d'urgenza ed illegittimi come i falsi rimborsi.
Il sistema politico ha fatto della truffa la sua ragion d'essere, e pure Renzi come Grillo e Salvini, non sono esenti da comportamenti illegali ed incoerenti con le Istituzioni del Paese.
Tutte le ottiche sono personalistiche, sopra ogni cosa, dove il paese non esiste se non per fare da palcoscenico a qualche governo straniero in visita, ovviamente nei posti puliti dell'Italia, sempre meno.
Mi chiedo se gli  abitanti, uomini e donne dell'Italia siano degli autolesionisti fino all'autodistruzione e se possibile come fermare questa assurda truffa personale e collettiva, fatta  da ognuno verso tutti, nel sistema politico.
Il meccanismo della comparsa politica, di ogni politico, in televisione è degradante per la modalità delle informazioni deformate fornite, false ed illusive, con le promesse assurde del politico di turno.
Che dire di una nefandezza che tutto il pianeta può vedere, con un Berlusconi che si crede un genio della politica, manovrato dai clericali moderati, in parte ed in parte malato di egocentrismo arrivista.
La Chiesa di Stato, illegittima sul suolo Italiano, come Stato assoluto gerarchico, all'origine di questi mali e mostruosità della società italiana attuale, si defila con un  moralismo ipocrita da benpensanti e credenti nella funzione della morale religiosa, quella morale che da sempre colloca la persona al di sopra delle Leggi della società, perché gli abitanti dell'Italia, divinizzati dai sacramenti sono ritenuti perdonabili di tutto o quasi, purché paghino il perdono.
Una usanza controproducente la formazione di ceti dirigenti del Paese, privandoli della loro autonomia di giudizio per mezzo di riflessi condizionati forti, la sottomissione con battesimo, comunione e cresima alla "fede" cristiana irrazionale dal punto di vista collettivo e sociale.
Il clericalismo con le sue smodate ambizioni mondiali, ha generato immagini di mostricciattoli come Berlusconi, Prodi, D'Alema, Veltroni, Bersani; Casini, Bossi e Di Pietro, ora Renzi e Grillo, sempre meno onesti con sè stessi e tolleranti delle incoerenze: una stabilità degli incapaci.
La loro pratica di Decreti d'urgenza, ovvero decreti truffa, per legge, affiancati dal labirinto del procedimento politico = burocrazia politica di controllo.
La semplificazione è una truffa, in realtà serve una sintesi efficiente dei procedimenti, ed un organismo politico di controllo: il Senato che svolga funzioni di garante della Costituzione  rinnovata da capo perchè dogmatica, e la Costituzione non è una fede religiosa o politica è il sistema di leggi e Principi a base della civiltà Europea ed anche Italiana, per chi non ha studiato o ha solo studiato la storia manipolata delle ideologie, clericale e comunista.
Le assemblee costituenti sono il primo passo per rinnovare la Costituzione Italiana, in ogni citta, comparandole con la costituzione Francese ed USA, come primo passo coerente con le Libertà di scelta degli abitanti dell'Italia.
Ora e sempre-X--Legio --Italiana.. Democratica  d'Europa.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 41- 42 e 43 della Costituzione.