La spesa pubblica e Renzi.

Bo. 23. 12. 14
La spesa pubblica e Renzi.

Renzi compare spesso in Televisione, e costruendo le sue frasi artificiose dimentica sempre le Regole o Leggi.
Ad esempio, la pubblicità per il portale della spesa trasparente dello Stato italiano, per Comune, Provincia e Regione, ovviamente devono esserci anche i capitoli di spesa di tutto il sistema politico, servizi compresi, sono indispensabili, in modo che tutti possano vedere le percentuali di spesa tra i vari capitoli.
La cosa più importante sono però le entrate, cioè il prelievo, per ragione sociale e classi sociali, tra dipendenti, sia pubblici che privati, i liberi professionisti e le imprese.
Le iniquità maggiori stanno nel prelievo, sia per le procedure generiche ed evasive, sia per la pregiudiziale fascista ancora esistente, che penalizza la società italiana in rapporto ad altri Stati democratici.
Non esistono nello Stato Italiano Leggi del prelievo fiscali eguali per tutti.
Risulta pertanto che lo Stato italiano, ancorato a principi del Fascismo è antidemocratico e pregiudiziale, non è equiparabile agli Stati Europei, i quali usano una Legge eguale per tutti nel prelievo fiscale fondato sulla proporzionalità diretta e contemporanea per tutti nei pagamenti.
Negli Stati Europei democratici non esistono posticipi di pagamenti come in Italia, perchè diventano un danno per tutti collettivamente,mentre sembra un vantaggio a titolo personale,
questo è l'inganno dell'iniquità del prelievo italiano.
Il fatto è che questo stupido meccanismo del posticipo, è mantenuto grazie alla ignoranza, se inconsapevoli, e stupidità se consapevoli, dei più ricchi imprenditori e monopolisti economici, i quali si fanno poi detassare per privilegi altrettanti iniqui e stupidi.
Il meccanismo perverso della personalizzazione al di sopra delle Leggi, pur sapendo che la matematica e l'economia smentiscono questi principi personalistici come obsoleti per lo sviluppo scientifico, che i ricchi usano a piene mani.
Renzi  dimostra la sua ottusità quando ha la pretesa, con l'avvallo di Junker, fautore dell'evasione fiscale, di affermare che le riforme vanno bene, e con l'appoggio del bacucco, stravecchio e troppo buono Presidente Napolitano, che nega l'importanza delle due Camere del Parlamento, lo considera un errore del dopoguerra.
Quelle due Camere, che i Decreti d'urgenza, o chiamati impropriamente di Legge, hanno boicottato dal 1948 ad oggi, Napolitano doveva andare in pensione, ma credendosi una specie di re, si è sentito in dovere di negare il valore della Legge, assumendosi l'ambizione di romperla ed accettare un elezione illegittima per Costituzionalità, per la seconda volta a presidente.
Tutte le persone oltre i 75 anni devono essere pensionate, ad iniziare dai politici, la cui funzione primaria per il Paese Italia richiede il massimo di chiarezza e capacità fisico-psichiche delle persone per svolgere il lavoro più importante, la direzione del paese.
Ma costoro, persone ideologicamente colte sono anche quelle la cui base ideologica è falsa, per cui tutte le loro azioni hanno un contenuto di falsità politica, come?
Vedete la proposta di Vendola, fautore di un presidente ex DC, Prodi,sulla scia della stabilità, la stessa proposta indiretta di Alfano, che dire del conformismo, non è neppure conservatore, diventa una abitudine senza una regola precisa, ma il cui scopo è la ripetizione, nel suo dualismo che non viene rottamato da Renzi, PCI-DC, e vediamo Bersani scodinzolare dietro a Renzi in un falso democraticismo, senza Leggi eguali per tutti,  dove le primarie  interne al PD, diventano uno scontro tra gruppi per il potere,senza Leggi  Democratiche nel Paese Italia.
Le Riforme, nessuno lo dice apertamente, non vengono mai definite democratiche, ma sol riforme, neppure Grillo lo dice, quindi o sono falsi o sono incoscienti, in entrambi i casi incapaci di fare le Riforme Democratiche che siano di impulso allo sviluppo del paese ed alla crescita culturale della popolazione.
Come dire, la TV genera mostri, chiamati "gerarchi personali", dove ognuno parla delle sue idee, ma nessuno parla dei fatti collettivi della società, per incapacità a lavorare e ad usare la cultura per informare correttamente gli abitanti italiani/e.
Ora e sempre..Xma--Legio Italiana--Democratica --d'Europa. 

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 41- 42 e 43 della Costituzione.