Immigrazione ed invasione, in Italia.

Bo. 15. 11. 14

Immigrazione ed invasione, in Italia.

L'immigrazione è quella organizzata e riconosciuta dagli Stati Civili, come vogliono le regole, quindi avviene lentamente per dare modo alla società di organizzarsi e progettare nuove condizioni di rapporto con le varie etnie, e la loro condizione in Italia.
Invasione è la fuga e l'arrivo incontrollato di moltitudini di persone, spesso prive di documenti di espatrio e di identificazione che fuggono dal loro paese per diversi motivi, tra i quali anche  i reati.
Immigrazione: legittima e normale.
Invasione: illegittima e straordinaria.
Se i paesi nei quali aumentano le crisi  sociali con dei Colpi di Stato violenti, aumentano, aumenta anche la illegittimità di una situazione.
La domanda diventa se l'Europa e l'Italia devono farsi carico ed assumere la responsabilità di ospitare tutti coloro che sono illegittimi.
La mia risposta è no, perché esiste un limite materiale, l'Italia non si può assumere la responsabilità dell'emigrazione illegittima derivata da uno sviluppo contrastato degli altri paesi, dell'Africa e dell'Asia.
Equivale ad un rapporto di 3 miliardi  circa, a 60 milioni, quindi la carità e beneficenza sono illegittime sul suolo italiano, e sono criteri non democratici, ma arroganti e supponenti.
Purtroppo esiste una crescita della popolazione legata alle  possibilità di alimentazione come fatto naturale, che ha raggiunto il limite massimo per la capienza del Pianeta.
Questa realtà, per quanto sconvolgente è il problema che,  in Italia, il clericalismo si rifiuta di vedere a ed accettare come tale per pregiudizio.
Siccome la religione Cristiana e Cattolica non è italiana nella sua origine e nel suo fine dovrei introdurre una riflessione di Principio sulla Libertà di religione, della singola persona, ma rifiutarla come Istituzione di Stato politica.
La differenza tra Stato e Religione è agli antipodi, opposti per la loro natura e ciò che rimane una libertà personale non può nel modo più assoluto diventare un potere politico personalizzato, altrimenti non esistono più regole collettive eguali per tutti ma solo personalismi contraddittori incapaci di risposte razionali.
La religione politicizzata nel clericalismo è lo strumento personalizzato di regole private, usate come sistema di riconoscimento e legittimità, per governare senza capacità e competenze, sullo Stato Italiano destrutturando le Leggi con le contraddizioni di Legge per mezzo dei Decreti d'urgenza,con il fine della soddisfazione di esigenze personalistiche e visioni deformate della realtà.
L'Invasione esiste, ed è inconsapevole, per la maggior parte povera, e l'Europa è il regno della ricchezza da conquistare in molti modi.
L'Europa deve confrontarsi con l'Africa e l'Asia, indubbiamente e per questo è impreparata con i suoi giochini di mercato e le sue piccole truffe finanziarie e politiche.
Renzi è il paradosso delle contraddizioni, dove rottamare non è mai fare un prodotto nuovo, ma ritornare al vecchio sistema di regime gerarchico, come ordine necessario alla Forza, soppiantando la Democrazia con il colpo di Stato del nazareno, clericalismo o moderati senza razionalità di Stato.
L'errore è madornale, come pensare che il mondo e le idee non cambiano mai, mai si invecchia e si muore, si vive nelle stupidaggini per sempre....come lo sono 80 Euro per la ripresa economica e la sua contraddizione; la stabilità.
Ora e sempre..X--Legio --Italiana Democratica --d'Europa.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 41- 42 e 43 della Costituzione.