Riforme,Libertà e Referendum.

Bo. 23. 6.14
Riforme,Libertà e Referendum.

Non esiste alcuna possibilità coerente e legittima della Modifica radicale della Costituzione senza un referendum abrogativo degli articoli Costituzionali invalidati da Proposte Politiche, come la Legge elettorale del Porcellum, oggi Italicun o flagellum.
L'idea di cambiare le Stato sociale ed Istituzionale a colpi propagandistici, di Riforme fatte per Decreti legge è quanto di più assurdo e screditante l'Italia.
Le idee Politiche di Renzi non sono coerenti con la proposta iniziale di rottamazione dei precedenti dirigenti del PD, in particolare del gruppo degli ex comunisti, D'Alema, Bersani, proposta fatta da un ex DC, come Renzi della corrente di Andreotti.
Ora si tratta di capire se la rottamazione dei ex dirigenti comunisti di vecchio ed inutile stampo per la Democrazia, sia equivalente alla rottamazione della pratica della corruzione come modalità di governo della DC.
Renzi, non si pronuncia in modo chiaro, ma agisce in modo chiaro, la commissione anti corruzione è un palliativo se non si fanno le Leggi sulla base di rinnovati principi Costituzionali dichiarati esplicitamente senza ambiguità.
Ecco emergere con chiarezza la differenza tra coloro che considerano il governo del Paese Italia, come un Lavoro fatto per la collettività tutta, sulla base di criteri onesti, chiari ed obiettivi validi per tutti gli abitanti, uomini e donne.
Diversamente il governo come potere di controllo sul paese diventa, in modo esplicito un criterio unico per mantenere il potere in mano di pochi con procedimenti autoritari e falsi, in quanto negano i problemi reali.
La stessa divisione radicalizzata delle due funzioni, come ho descritto ora, rappresenta un fallimento della strategia politica di rinnovamento della Politica e delle stesse organizzazioni politico-ideologiche, come in parte avviene nel centro destra.
La Repubblica, ammettendo poteri assoluti, come i monopoli di Stato e Privati, ha principi inconciliabili con al Democrazia, la quale limita rigorosamente questi poteri ad una percentuale massima che non escluda altri concorrenti dal mercato e questo garantisce la Libertà di espressione e di iniziativa.
In Italia questa arretratezza esiste ed è esercitata dal clericalismo come potere assoluto, culturale ed economico, con i monopoli di Stato, che pregiudizialmente esclude la libertà d'iniziativa come fattore positivo in sè dello sviluppo, ma lo ammette se e solo se è il clericalismo a controllare questa attività per mezzo di una tassazione vessatoria per le imprese ed i lavoratori, che è quella fatta da Mussolini nel 1934.
Renzi riproponendo l'immunità, dopo aver stravolto il ruolo del Senato, quindi la sua proposta è anticostituzionale, vi aggiunge come beffa il ripristino dell'immunità,  di stampo clericale, che neppure Andreotti avrebbe osato per etica politica, visto che l'immunità è una infamia per il sistema politico ed un insulto a tutti gli abitanti dell'Italia, per dire che all'estero diventa un discredito ed una inaffidabilità, equivalente a cacciare fuori l'Italia dall'Unione Europea.
Mi chiedo se coloro che si definiscono Democratici sappiano dare una definizione razionale di questa parola, che sia identica a quella di altri paesi Democratici fondati sul lavoro e la Libertà, come Francia, Germania, Inghilterra,Scozia,landa, Svezia ed altri.
Grillo ha aspettato tardivamente, per opportunismo personale e politco che le strategie fossero definite per sollevare una contraddizione al personalismo di Renzi, cosa che riesce , ma non risolve il problema del Paese anzi la aggrava.
Le parole ed i fatti, si dice riforme, nei fatti è controriforma, si dice discussione in realtà è solo illustrazione banale, si dice colpevole in realtà è sconfitto per finta, il berlusconismo clericale ed anti industriale, vince con due facce: Renzi e Grillo, il Giano bifronte della politica; della donazione  e/o delle elemosine, senza affrontare alcun problema reale del paese se non quello del potere del sistema politico gerarchico e clericale, rimasto invariato nei principi del 1946 ad oggi.
Ora e sempre --X - Legio-- Italica .. d'Europa.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 41- 42 e 43 della Costituzione.