Principi irrazionali e razionali nella civiltà Italiana.

Bo. 18.5.14

Principi irrazionali e razionali nella  civiltà Italiana.


Perchè diventa necessario stabilire dei Principi per la coesione della Società, di ogni civiltà?
La risposta semplice, che tale non è, risiede nelle regole e nei valori rispetto ai quali si deve agire.
Le regole possono essere realizzate in 3 modi: con la violenza, la manipolazione ed ultimo il consenso o condivisione.
Le 3 metodologie sono: la prima opposta all'ultima e la seconda opposta ed inversa alle altre 2.
In Italia si è affermato un sistema, quello della Prima Repubblica, fondato sulla mescolanza tra il secondo ed il terzo metodo: manipolazione e consenso.
Oggi, con il porcellum prima, ed il flagellum dopo, quello di Renzi, si afferma la violenza, come forma di espropriazione del  diritto-dovere di scelta libera dei delegati, Deputati a governare nel tempo limitato.
L'espropriazione illegittima ed antidemocratica avviene con il consenso quasi unanime delle organizzazioni politiche presenti, M5S compreso.
Il Principio ha quindi importanza, perchè definisce Incostituzionale ed antidemocratica la sola via gerarchica, in questo caso per il governo degli abitanti, donne ed uomini.
Si passa quindi in linea di principio ad una combinazione del primo metodo con il secondo, violenza e manipolazione, verbale al 99%, che segna la svolta radicale di Principio di rinuncia delle forze politiche ideologiche alla Democrazia come forma di sistema sociale fondata sul principio del consenso, anche se limitato e parziale.
In tal modo si afferma il principio Pregiudiziale che per dirigere un paese in via di sviluppo è necessaria la forza repressiva, non la ragione dialettica.
Renzi e Grillo, seppure con nuovi sistemi di comunicazione, le televisioni ripropongono una forma gerarchica, indiscutibile, con le buone o le cattive maniere: il sistema clericale non deve cambiare, quello della corruzione, per questo si fa la commissione anti corruzione, come se la corruzione non derivasse da leggi sbagliate, per i paesi Democratici d'Europa.
Il Principio della politica è la razionalità degli obiettivi di sviluppo, e nessuno di costoro cita un solo esempio, equivale a dire che sono politici, ed uomini senza principi e regole, se non quelle gerarchiche irrazionali per la collettività, che si riassume nell'unico principio contradditorio, perché falso, del comando solo io, come fanno Renzi e Grillo, diventando gerarchi di gerarchi senza Principi, prodotti delle ideologie del 900.
Ora e sempre . - X - Legio ..-- Italica d'Europa.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 41- 42 e 43 della Costituzione.