Grillo il terribile e lo spauracchio di Renzi.

Bo. 7.5. 14



Grillo il terribile e lo spauracchio di Renzi.

Ecco i Moderati, Clericali ovviamente in testa, ventilare l'ipotesi che Grillo sia un distruttore, un barbaro, non un miscredente, ma solo un dittatore, proprio cattivo, ed urla pure a squarciagola, si agita in modo convulso, lancia improperi, insulti ed oscenità.
Ma che fa questo italiano, prima così comico da far ridere tutti gli italiani, oggi così "rabbioso",  per modo di dire, ostacola gli interessi dei clericali?
Perchè quando si parla di politica si parla di interessi diversi e contrapposti tra loro, quindi Grillo rappresenta degli interessi antagonisti al moderato senso dell'onestà del lavoro, principio della Repubblica.
Macché, Grillo recita nelle piazze il disprezzo per i corrotti, per il sistema di corruzioni, e nel parlamento propone "Decreti Legge" perché lo vuole cambiare con i decreti, gli stessi che dichiara illusori.
Renzi sembra dover cambiare il mondo da un giorno all'altro, ma dopo averlo detto, non sa come fare, e chiede consiglio a quelli più vecchi nei quali vede una possibilità di avere ragione, ma solo perchè ha detto genericamente che si deve cambiare, non cosa si deve cambiare per far funzionare bene il Paese Italia.
L'atteggiamento di Renzi è l'antitesi del Moderatismo Clericale, eppure riscuote il consenso dei Clericali.
Anche Grillo in fondo li impaurisce i Clericali, di noia sicuramente, il resto è comicità.
La situazione è talmente assurda che mi posso permettere di fare una comparazione tra :
Moderati = Clericali = Credenti = Non nelle Leggi, ma solo di Dio e del Papa.
Quindi cosa hanno a che fare con la Democrazia? Mi domando?
Eppure comandano sull'Italia in modo Gerarchico, con l'uso di Decreti che non sono Legge, ma disposizioni urgenti, provvedimenti estemporanei, per sanare le contraddizioni di Principio e di Legge presenti nella Costituzione della Repubblica Italiana, che manca dei Principi Democratici come la Libertà per principio.
Che dire, oggi gli Italiani/e non sono più così ignoranti da non sapere dove si collocano le cose, sanno essere ordinati nei ragionamenti e coerenti, quindi non si capisce perchè sia la cultura clericale ad avere il sopravvento nel Paese, quando esternamente ha già perso la fiducia di molti da molti anni, e l'Italia vive del passato recente, di rendita.
Il Clericalismo come cultura derivata e secondaria vive alle costole dell'intelligenza libera e creativa, anzi la sommerge di tasse ed ingiustizie, di decreti vessatori ed incostituzionali.
Questo solo perchè non sono definiti nella Costituzione i Principi Inalienabili Democratici, assoluti e relativi nella forma di Leggi.
Ora e sempre ..-- X - Legio ..- Italica d'Europa.


Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 41- 42 e 43 della Costituzione.