I Principi oggettivi della Democrazia.

Bo. 2.4.14

 I Principi oggettivi della Democrazia.

La democrazia è la rappresentazione degli interessi reali,concreti, accorpabili in categorie semplici ed universali del Pianeta.
Le difficoltà nascono dai pregiudizi delle ideologie sociali e politiche che fanno delle rigide divisione,apportando una classificazione impropria delle cose, come è nella natura delle ideologie , di tutte le ideologie.
Le pregiudiziali definiscono un irrazionalismo irreale,non virtuale in quanto negativo della realtà.
La differenza biologica della specie umana, diversa per proprietà, è una diversità oggettiva che definisce una ripartizione di compiti specifici, tra l'uomo e la donna.
Disconoscere una delle due equivale ad invalidare l'oggettività naturale della specie,quindi delle funzioni specifiche di ognuna, perciò deriva una incapacità della democrazia,come sistema sociale organizzato per dare risposte ai problemi della società contemporanea complessa.
In secondo luogo il lavoro, anch'esso se classificato ideologicamente non porta a dei risultati positivi, ma come possiamo vedere in Italia, ad un vero labirinto senza entrata né uscita, quando si cade dentro l'ideologia.
Il lavoro può essere scomposto in 4 grandi aree tematiche :
1) Lavoro Pubblico.
2) Lavoro di Libero Professionista.
3) Lavoro dipendente.
4) Datori di lavoro.
Alle tematiche sociali si aggiunge simultaneamente con pari diritto / dovere la differenza di genere: 
1) Maschile e Femminile.
Sulla base di questo criterio naturale ed oggettivo = per tutti la base di libertà di scelta per ogni elettore è quindi di due voti di scelta: ognuno, ogni elettore/trice ha a sua disposizione due voti di base ; 1 per un uomo ed 1 per una donna.
Il meccanismo di scelta dei rappresentanti territoriali, su base libera, dell'elettore e degli eletti, costituisce il principio e la regola del Sistema Democratico.
Non esiste altro metodo di rapporto che si possa definire democratico.
L'unico metodo Democratico è l'elezione diretta di più insiemi di persone.
Se questo meccanismo viene ridotto ovunque e per qualsiasi carica al rapporto di 1 ad 1 allora non esiste la democrazia, ma l'aristocrazia elettiva del singolo sulla rappresentazione di gruppo della società come insieme di persone.
Il Principio è che solo sulla base di una rappresentazione del gruppo sociale o dei gruppi sociali esiste la funzione del singolo Leader, diversamente è una rappresentazione gerarchica senza democrazia.
Ora  e sempre . - X ma . - Legio  Democratica . - Italica d'Europa.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 76, 77 e 78 della Costituzione.