L'Italia : l'oggettività naturale e razionale.

Bo. 21.9.13

L'Italia : l'oggettività naturale e razionale.

In Italia è scomparsa l'idea di oggettività,anche se essa è la base della cultura e della società simultaneamente che non esisterebbero se non fosse esistita,l'idea semplice ed uguale per tutti che si chiama oggettività.
L'oggettività naturale nasce dalla classificazione degli oggetti della natura,piante,fiori,animali e minerali.
La classificazione è oggettiva quando si stabilisce tutti insieme che i colori dell'arcobaleno si chiamano,rosso,arancio,giallo verde fino al viola.
Ed altri criteri come la struttura delle cose,fiori,piante e frutti per esempio.
L'oggettività è quindi anche scienza,valida oltre ogni ragionevole dubbio,quindi inconfutabile fino a prova contraria.
Oltre la definizione oggettiva della realtà naturale esiste il suo utilizzo razionale;ad esempio la rotazione delle colture agricole,per riposare il terreno ed avere una resa produttiva migliore.
Il principio di razionalità e di oggettività sono alla base delle società occidentali che hanno esteso il criterio alla direzione della società.
La rotazione delle persone alla guida di un paese permette un migliore rendimento della società,sempreché vengano rispettate le regole interne alla rotazione.
I principali dirigenti Politici Italiani,delle varie organizzazioni,non pare abbiano compreso il concetto di oggettivo e razionale,come la matematica e la logica,ma hanno dimostrato un vero e proprio istinto irrazionale di appropriazione  e di avidità dei privilegi pregiudiziali per non essere valutati per quello che hanno fatto,come lavoro.
Quindi se il sistema politico è corrotto lo si deve alla mancanza di una oggettività di base dimostrata razionalmente dall'esperienza,per mezzo della tecnica.
Berlusconi confonde la ricchezza con il ruolo di governo,limite oggettivo che lo rende incapace di promuovere lo sviluppo del paese sulla base di criteri razionali fondati sulle necessità naturali di una popolazione organizzata socialmente da oltre 2500 anni.
Per Berlusconi ,il tempo si è fermato e con lui i suoi adepti,incolti ed irrazionali,come gli oppositori per puro formalismo,non essendo più rappresentanti diretti di nessuno.
L'oggettività è quindi una definizione diretta e chiara, quanto semplice, delle cose naturali così come lo è la Democrazia  per la specie umana;essa è una manifestazione oggettiva fondata sulla razionalità ,diretta ed eguale per tutti per mezzo della delega di un lavoro ad altri definti deputati.
Pare che in Italia la confusione dei ruoli regni sovrana quando si tratta dell'interesse della Comunità Italiana,perchè in fondo ci pensa la Chiesa,ovvero Lo Stato Pontificio,assoluto e cristiano cattolico di Roma,come 1500 anni or sono.
Ora che il Papa Bergoglio affermi che la chiesa religiosa è come un 'ospedale dove possono entrare tutti i malati,da quelli gay ad altri mi pare un assurdo  della politca assolutistica dello stato Pontificio che più a cuore il potere temporale di quello spirituale,perchè i malati devono prendere la medicina religiosa che è la confessione.
La cosa è preoccupante perchè non si conosce più chi è sano o malato dentro la Chiesa cattolica Romana.
Di sicura la politica temporale della religione Cristina è ancora in auge ed invade anche sfere sociali in contraddizione con i suoi principi millenari e le leggi del Signore date a Mosè,sul monte Sinai.
Bergoglio si vede che è arrivato sopra le altezze delle vette Argentine di oltre 6000 metri.
Mi stupisce,ma così dicendo viene perdonato anche Berlusconi,nelle sue manifestazioni oltraggiose della dignità e delle leggi dello Stato Italiano.
Papa Bergoglio è sicuramente ammalato di cosa non è ancora chiaro,ma se pensa di amare i poveri e solo i poveri e sopratutto i poveri,come persone scarsamente razionali e coerenti,prive della cultura del nostro tempo ,non tanto dei soldi,allora compie una azione troppo generosa,anche verso i Preti pedofili,ma è altrettanto reale il fatto che delle donne non si occupa in modo diretto e neppure nella versione santificata.
Berlusconi ha quindi trovato un grande alleato in Papa Bergoglio,si vede che il Papa ama anche i poveri di spirito,e Berlusconi,come la Santanchè.Gasparri,Alfano ,Brunetta,Schifani,Fede, ed altri ,tranne qualcuno più libero e dialettico,sono davvero poveri-ricchi,simultaneamente,in rapporto a ciò che hanno saputo fare per il loro paese essendo pagati per questo.
L'Oggettività e la razionalità della vita impongono regole e Principi chiari ed eguali per tutti,donne ed uomini,per mantenere coesa ed unita nella cultura la popolazione intera della penisola Italica,isole comprese.
Il Presidente Napolitano non è oggettivo ,ma assiste indifferente al declino irrazionale della società Italiana,perchè i soli richiami morali e non etici gli consentono di essere in contraddizione con sè stesso senza essere in difetto,come invece oggettivamente è perchè moralista ,cioè incapace di distinguere tra cio che è oggettivo e razionale e ciò che non lo è.
Come lui una sfilza incredibile di giullari,da Grillo a Renzi,da Bersani a Casini,fino a Monti il più vecchio dei Burattini usati da Berlusconi in questi 20 anni.
Ripristinare una cultura dell'oggetttività razionale significa risollevare il paese e guarirlo dalla malattia egocentrica del potere politico Personale assoluto ed incapace.
Ora e sempre .- X Legio - Italica

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 76, 77 e 78 della Costituzione.