La Libertà italiana.

Bo. 20.8.13


La Libertà Italiana.

La crisi Italiana,sia economica che politica,ma sopra tutto culturale e scientifica,non fa regali a nessuno,sia ricchi o poveri.
Che cosa significa la crisi: la crisi è crisi della libertà assoluta,come imperio o imperativo unico,la crisi del potere gerarchico,dogmatico e schematico,razionale e religioso.
La crisi è crisi di razionalità che in primo luogo vuol dire non saper collegare le cose tra loro in modo corretto e concreto.
Ciò significa che se il  Modello Standard è il paradigma culturale e scientifico di tutto il Pianeta,il Modello è un falso clamoroso,incapace di spiegare la realtà della Natura e della materia,che il risultato parziale e provvisorio della Fissione Nucleare non è altro che un esempio di come si rompe e distrugge la natura della materia senza averla compresa nei suoi meccanismi.
La cosa è semplice per qunato inverosimile dati gli sviluppi eccezionali ottenuti dalla specie umana sul pianeta negli ultimi 100 anni.
La premessa ,o il presuuposto al quale non si dà più credito,per delirio di potenza è che la specie umana esiste se e solo se esite il sistema natura così detrminato.
La condizione di esistenza della specie umana non dipende dalla specie umana solamente ,ma dal rispetto delle leggi di natura che la specie umana deve riconoscere come superiori a tutti per la loro funzione ed il loro valore culturale.
L'Italia ha mantenuto invece una sola libertà,quello di avere il diritto di dire e pensare quello che gli pare al di sopra ed al di fuori delle leggi di natura,che servono solo agli uomini per svilupparsi.
Il concetto di Libertà Italiana è un' apologia delirante derivata dal dogma religioso di essere comparati a figli di Dio,equivalenti ad essere come etnia figli degli Dei,come religiosi.
Presunzione dogmatica maggiore superiore a questa non esiste sul Pianeta,come frutto del libero pensiero filosofico-religioso,siamo davvero estremisti , e pregiudiziali.
Il pregiudizio dogmatico inficia la capacità razionale di affrontare i problemi reali nei settori politico-economici e culturale-scientifici,per questo l'Italia con la sua pseudo Libertà è finita oltre il 190 posto nelle Università del Mondo,incapace di rapportarsi correttamente con la descrizione della realtà complessiva di cui si conosce solo una minima parte e non quella indispensabile alla sopravvivenza della Specie Umana sul pianeta.
L'arroganza stupida e sciocca,come presuntuosa e pregiudiziale,dimostrata da un sistema Politico che ha fatto della corruzione il metodo di Governo per oltre 20 anni,stà nel discutere una legge che è la legge dell'oggettività delle cose:
Se Berlusconi ha truffato ,Berlusconi è un truffatore finchè non ha pagato alla società il suo debito,cosa che non vuole fare per il suo libero arbitrio sopra qualsiasi Legge.
In 20 anni ha devastato l'Italia Politica ed economica nella pubblica amministrazione sottraendo ingentissime somme agli investimenti pubblici,questo è il suo reato Politico più grave per il quale ci deve essere una pena politica chiara,la sua espulsione dall'Italia.
Così come dovrebbe essere espulsa la concezione di Libertà come libero arbitrio,privo di leggi che non siano quelle decise dall'Uomo,come essere superiore alla Natura.
Questo concetto degmatico religioso porterà alla catastrofe se non viene immediatamente corretto dalla cultura razionale e laica,come lo era quello della Repubblica Romana ai suoi inizi,che ha fatto grande una religione tanto da essere soffocata da essa nella sua libertà di pensiero.
Bologna è certamente un "buco" di questa razionalità dogmatico-religiosa,contradditoria e falsa nei suoi principi,perchè parziale e strumentale nel descrivere la realta in modo illogico ed irrazionale.solo per poter esercitare un potere seduttivo e condizionante la mente delle persone.
Ora e sempre  X Legio Italica.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 76, 77 e 78 della Costituzione.