Italia : libero arbitrio o Leggi di Natura.

Bo. 22.8.13



Italia : libero arbitrio o Leggi di natura.

Nelle interviste, come nei giornali,non compare il termine Libero arbitrio sopra tutte le leggi.
Il Libero arbitrio,spesso trasformato nella dittatura di una sola Persona,ha significa nella Storia l'affermazione del Potere della specie umana sopra ogni cosa circostante il dominio localmente limitato.
Per precisione,il libero arbitrio è la scelta della specie umana come diritto del più forte sopra ogni cosa,animale e persone.
Berlusconi ha esercitato il Libero arbitrio,non la Libertà del Capitale,due cose diverse tra loro,quando ha cancellato le elezioni dirette per sostituirle con il "Porcellum" ;ovvero l'elezione del capo che sceglie lui per tutti chi deve essere eletto,che lo faccia la singola persona o la singola organizzazione non ha nessuna importanza sull'effetto di esautoramento dei cittadini da ogni scelta libera e diretta del candidato.
L'Italia ha due forme di Libero arbitrio,quello laico e quello religioso.
La principale forma di libero arbitrio è la religione per mezzo del metodo confessionale con il quale si annullano tutti gli errori commessi potendo pagare.
La cultura italiana,delle scuole pubbliche ed Università,dovrebbe essere laica ;eppure non vi è traccia di laicità di Principio e di regola.
In Italia prevale,come forma dominante il libero arbitrio religioso,per il quale non esiste alcuna Legge che sia al di sopra dell'uomo,equivale a dire che non esistono regole eguali per tutti,che tutti devono rispettare pena sanzioni pubbliche ed amministrative.
La " Legge" del libero arbitrio si eleva come un monolite senza ragion d'essere,se non quello dell'accumulo di ricchezza,non per lo sviluppo,non per la capacità tecnico scientifica,ma per il potere di manipolare e condizionare con il denaro tutte le persone con le quali fare scambi commerciali per accumulare la ricchezza.
Per questo in Italia sono rimaste in vigore le Leggi di Mussolini sul prelievo fiscale e l'INPS stessa come istituzione creata da Mussolini per amministrare la ricchezza accantonata dai lavoratori.
Quindi siamo ancora arretrati e fascisti nella base economica del paese,grazie alla cultura ideologica ed idealistica.
Di fatto il Libero arbitrio rimane un criterio vecchio e superato dalla razionalità tecnica e scientifica,che solo la Religione cattolica Romana respinge pregiudizialmente a favore del Libero arbitrio.
Quindi :il libero arbitrio diventa la capacità del più forte di affermare come realtà quello che più gli fa comodo,non la realtà stessa dei fatti e dello sviluppo.
Che Berlusconi ed altri siano arretrati culturalmente appare chiaro per la loro pedissequa obbedienza cieca ed ottusa,sia donne che uomini,al principio del libero arbitrio,ovvero schiavi dei propri vizi culturali ed economici,come l'evasione fiscale.
La cosa che più è stupefacente è la coicidenza del libero arbitrio personale con quello collettivo dei sindacati di sinistra e comunisti:paradossale ma vero;dei subalterni senza dignità del lavoro.
Le leggi della natura sono semplicie chiare:la proporzionalità delle cose:opposto al libero arbitrio del tutto o niente.
L'altra legge di natura :ad ogni azione corrisponde una reazione eguale e contraria:nel libero arbitrio chi prova ad opporsi viene oppresso e rifiutato.
La legge di natura che tutto si trasforma è interpretato nel libero arbitrio come tutto si può manipolare artificiosamente.
Tre semplici esempi,ai quali possiamo aggiungere come il Principio che la Legge è eguale per tutti;con il libero arbitrio la legge diventa lo strumento del più forte per Governare,privata della sua razionalità di regola.
La Religione è il tempio del LIbero arbitrio,come capacità del Pontefice ,da solo ,di risolvere i problemi della chiesa,come organizzazione di Stato,con il potere quasi assoluto di sancire nuove regole,ovviamente che non vadano contro il principio dell'accumulazione della ricchezza.
L'Italia è quindi prigioniera di un culturalismo riduttivo di quella cultura che fece grande la civiltà Romana,il cui apice fu L'Impero Romano,ma le cui radici affondano in altri criteri.
La degenerazione Imperiale diventa possibile solo in base ad una caratteristica di espansione locale della società Romana,questa è la base,per mezzo della forza.
Le Leggi di natura sono chiare e semplici,il libero arbitrio diventa una confusione di contraddizioni ed incapacità,cioà la situazione Italiana dopo 20 anni di governo PD e PdL,in nome del libero arbitrio,non della Libertà e dell'eguaglianza delle Leggi,per una comunità coesa nello sviluppo.
Ora e sempre .  X Legio ..- Garibaldi

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 76, 77 e 78 della Costituzione.