Berlusconi:spregiudicato incosciente,pregiudiziale.

Bo. 17.6.13



Berlusconi: spregiudicato incosciente,pregiudiziale.

Il Leader del PdL rimane ed è Berlusconi finchè l'organizzazione politica rimane intestata alla sua figura.
Il leader del PdL non è stratega Europeo,esplicitamente e palesemente dimostrato usa la Comunità Europea come paravento per i suoi fini provincialistici di campanile,o di interessi economici dell'informazione scandalistica e gretta nella politica.
Cosa vuol dire ciò.
La crisi economica è mondiale e la redistribuzione delle risorse e delle produzioni deve essere equilibrata in modo da non far pesare  sui paesi meno sviluppati le contraddizioni di uno sviluppo non democratico e concentrato in modo asfittico nelle mani di pochi e ridotti interessi.
L'Italia potrebbe superare i limiti del patto europeo se e solo se facessse proposte di sviluppo coerente con il benessere del paese,ma ciò non avviene ancora ,perchè il sistema politico inalterato nella sua dimensione gigantesca assorbe e disperde le risorse necessarie al paese.
L'organizzazione politica è quella che consente di conquistare voti manipolando la realtà dei conti economici o sottacendoli.
Berlusconi è la faccia opposta di Grillo,uno risparmia ed uno spreca,mentre il PD dissipa le possibilità di riavviare il paese se rimane immobile con prudenza da dementi.
L'Europa ha paura del fatto che se crolla l'Italia trascinerà a fondo l'intera comunità.
Cosa possibile finchè rimane Berlusconi con il suo odio da fallito Europeista,i cui tentativi strumentali sono stati smascherati e lui costretto alla ritirata.
Il presupposto per un risanamento dell'Italia è una sana laicità di principio  e di razionalità pragmatica,in grado di superare diverse avversità,dai comportamenti evasori a quelli depauperatori della ricchezza dei suoli italiani,alle varie mancanze e corruzioni del sistema politico,così come le false illusioni di un ritorno al passato.
Esiste una sola razionalità della storia d'Italia in grado di rispondere alle esigenze del paese,di carattere  Garibaldino e Mazziniano,come di Roma .la soluzione è ,la DEcima legio INVICTA,DEMOCRAZIA,per capacità tecniche ed organizzative per difendere la società italiana e garantire la libertà alla popolazione italiana Democratica e repubblicana.
Berlusconi osa sfidare la comunità Europea con ragioni povere e strumentali,la cosa rimane chiara all'ispirazione Europea,ma chi come Grillo petende una funzione direttiva del paese non può sottrarsi al ruolo della Democrazia nella sua organizzzazione costruita ad immagine e somiglianza di Forza Italia che improvvisamente per i suoi obittivi generici riscuote tanto successo,ma la sua incoerenza,di Grillo,fa crollare il consenso.
L'Italia è un paese davvero drogato di televisione e di talk-show,sproloqui insulsi e vanitosi e  vani, che ogni giorno appaiono sempre più falsi con l'incalzare della crisi ,i cui carattere vengono omessi o non compresi,ognuno rifiuta di guardare fuori dalla propria finestra,oggi perchè ha paura di vedere che nulla è come 35 anni fa,il rumore,la vanità dei mezzi,le chiacchere vuote lasciano davvero preoccupati coloro che vogliono vivere secondo le leggi di natura,non sulla base degli artifici dell'uomo come se non se ne potessero costruire di più adatti,puliti e meno dannosi per la natura e quindi per la specie umana.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 41- 42 e 43 della Costituzione.