PD e la Democrazia.

Bo.6.4.13



PD e la Democrazia.

La Democrazia è la rappresentazione diretta e proporzionale della realtà sociale complessiva.
Il voto espresso dagli Italiani è chiaro:
1) Una forte componente chiede il rinnovamento del Sistema Politico,corrotto nella formulazioe di principi e leggi,altrimenti non saremmo in questa situazione.
2) La rappresentazione proporzionale è drogata in parlamento con un premio di maggioranza assurdo ed antidemocratico.
3) Il Parlamento ha il compito di dirigere il Paese;e per farlo sono necessarie le leggi democratiche  che non ci sono,come la legge elettorale coerente con il principio di rappresentazione diretta,quindi come scelta dei cittadini : il deputato.
4) la politica ,come sistema è ingovernabile sulla base del diritto personale di ogni singolo deputato  a fare ciò che ritiene opportuno per sè.
 In democrazia la cosa è scarsamente rilevante e contrdditoria con gli impegni assunti che sono per la collettività.
5) Le organizzazioni democratiche non possono essere rivolte al profitto dell'organizzazione,essendo in contraddizione con la regola di rappresentazione della collettività,la cui etica coerente si antepone a qualsiasi altro interesse di gruppo come lo è una formazione politica rivolta solo allo sviluppo di sè stessa,non del bene della comunità.
Il PD appare come un insieme di due ideologie,più che una formazione democratica in senso Dialettico.
Le ideologie che vi sono ancora alla base sono quella cattolico popolare e quella comunista della generazione dei 70-80 enni.
Un esempio semplice;Bersani ha appoggiato il governo tecnico di Monti ,che tecnico non era,e si è dimostrato un fallimento,ora non si può riproporre come leader con un voltafaccia incredibile verso il movimento 5S,con quale coerenza,per difendere quali interssi?
La comparsa di Renzi sulla scena politica è paradossale;con la proposta ,subito governo con Berlusconi;siamo alla pazzia.
In qualsiasi parte del mondo civile che si rispetti ognuno fa la sua parte,Democratici da un lato e Conservatori dall'altro.
Oppure si dichiara che esiste una emergenza nazionale,che Renzi dica che la emergenza è il movimento 5S, così seppellisce la Democrazia.
Il compito di una organizzazione politica Democratica è quello di rivelare e definire le forme di conservatorismo che bloccano lo sviluppo del paese,se non lo fà;come ora,dipende dal fatto che è progioniera di vecchie ideologie.
L'esempio più chiaro è il giornale l'Unità:non ha più ragione di esistere in quanto l'ideologia della classe operaia era strumentale ed errata nel principio antidemocratico.
A me Bersani appare come una persona che fa bene una piccola cosa,quasi insignificante,mentre intorno vi è una confusione ed uno scontro di grande portata.
I principi di una organizzazione Democratica sono validi,per Democratici e Conservatori ,della Democrazia;che sono i Repubblicani;ma non per coloro che fanno dei monopoli l'unica strategia aconomica e sociale,come Berlusconi e la Chiesa come religione,cosi il ruolo dello Stato può essere a larga maggiornza solo nel settore della sanità e scuola del''obbligo.
In Italia ciò che conta nella direzione del Paese è la fiducia pregiudiziale,ideologica,anche quella dei soldi è ideologia,non risolve i problemi e gli intelletuali sono un ceto  sociale privo di etica professionale,per questo si riscontra nel paese una bassa capacità di direzione.
Inoltre le crimninalità organizzate da più paesi sono un problema forte di invadenza doppia,verso la vita civile e politica.
Il PD,a prescindere dal formalismo delle primarie,dove non si sono confrontate apertamente due linee politiche,ma si sono dichiarate entrambe progressiste senza carattere,con sproloqui a non finire;hanno affermato un principio di confronto pubblico e diretto importante nel metodo ma falsificato nella sostanza.
Il PD deve quindi fare scelte appropriate per diventare una organizzazione Democratica,ed il movimento 5S è la molla che fa scattare quella riflessione sulla Democrazia necessaria a rinnovare le regole della Repubblica Democratica che deve diventare una Democratica Repubblica,prima vengono le leggi uguali per tutti,che in Italia ancora non ci sono.


Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 41- 42 e 43 della Costituzione.