L'obiettivo Europa.

bolognq 22.11.12

L'Europa come Unione di Stati.

A tutti gli effetti, l'Europa è l'ultima delle grandi aree geografiche che viene unificata in un progetto politico unitario composto da Stati autonomi:volendo fare una comparazione Storica,possiamo fare riferimento agli Stati Uniti con la Guerra di secessione tra Nord e Sud,con la Cina dei Qin ,in epoca 250 dopo cristo.,l'unificazione dei sei regni sotto un unico cielo.
L'Europa è l'ultima ad unificarsi delle grandi aree geografiche politiche,esclusa l'Africa come continente;siamo però ad un confronto della Storia dell'Umanità che ci pone,per i problemi al sistema naturale,tutti sotto un unico cielo sferico dotato di scudo:l'ozono.
Sulla base di quali obiettivi e di quali interessi si unifica l'Europa.
Nella Storia del secolo scorso,il novecento ,l'Europa risulta essere l'area più sanguinaria e teatro delle più sanguinose guerre mondiali della storia della specie umana.
Non è un primato che fa invidia,perchè le guerre hanno rappresentato l'arretratezza dei pregiudizi della Specie umana,in quanto si sono scontrati due sistemi :Comunista da un lato e Nazional-Fascista dall'altro che avevano una ideologia pregiudiziale comune ,la superiorità dei loro Sistemi di Governo pregiudiziali,ognuno rispetto all'altro.
Il vincitore la Democrazia:per nostra fortuna.grazie agli USA.
L'Europa è però rimasta in parte legata o vincolata a schemi ideologici dell'ottocento,nessuno dei movimenti sorti nel dopoguerra si è classificato come movimento per la Democrazia
Definire un movimento per i Diritti della persona è legittimamente democratico,ma non definisce le regole della Democrazia,che mancano in Italia.
Sulla base di queste esperienze storiche abbiamo assistito alla manipolazione delle masse popolari per mezzo degli strumenti nuovi di propaganda come la radio,nella prima metà del 900,il cui effetto manipolatorio nella mente delle persone non è stato ancora misurato;comunque gli effetti si sono visti.
Ora l'Europa si unifica sulla base di una unità economica,per mezzo della moneta unica,che definisce una unica misura di calcolo uguale per tutti.
Il fatto rilevante risiede nelle condizioni di arretratezza e di sviluppo di certi paesi rispetto ad altri.
La differenza non permette una misura unica,perchè troppo grande è il divario.
Allora perchè non definire un valore nominale della moneta interno agli scambi Europei ed uno esterno,facendo in modo che il valore interno degli scambi possa incentivare lo sviluppo di aree arretrate.
Ma in Europa si mischiano arretratezza economica ed arretratezza politica.
Conoscendo il passato mi pare che siano più i pregiudizi politici ad arrecare il danno maggiore all'economia.
Quando parlo di pregiudizi politici intendo in Italia il ruolo dei Monopoli economici siano essi privati che pubblici.
Esistono e devono essere chiariti in via di Principio e come regola la diversità dei Ruoli tra pubblico e privato,dove ognuno di essi,per il ruolo che svolge nella società,lo Stato se maggioritario svolge un ruolo positivo in funzione di tutta la collettività,se privato svolge un ruolo negativo,nell'amministrazione dei beni comuni,come l'acqua.
Ecco perchè esistono le regole di mercato che in Italia non hanno valore reale,con vari pretesti strumentali.
La questione politica Europea riguarda le leggi di Principio,come le Leggi regola di funzionamento uguali per tutti.
In Italia sembra che la scienza non esista come riferimento culturale,esiste la cultura religiosa dominante,asfittica per un semplice motivo.
Se la specie umana esiste: esiste sulla base delle leggi di natura dalle quali dipende,non ve ne sono altre di più importanti,sul Pianeta,altra cosa sono le leggi di Dio.
La specie umana sopravvive sul Pianeta se e solo se rispetta le leggi della natura nei suoi principi.
La bomba atomica è un principio di natura delle stelle non del Pianeta,quindi gli scienziati non devono essere suggestionati dal potere della materia,devono correggere alcuni errori gravi di fascinazione delle scoperte.
La consapevolezza che esistono le leggi di natura,di principio e proporzionali tra loro,sia simmetricamente che in modo asimmetrico,esse,le leggi possono essere applicate al sistema Democratico con grande efficacia nella liberta della consapevolezza responsabile che di Pianeta ne esiste uno solo come il nostro,non ci sono margini di errore probabilistici,si rischia  il disastro planetario.
Perchè con le probabilità si può dire tutto ed il contrario di tutto.
Gli scienziati la devono smettere di avvalesri di definizioni che non sono tecniche e procedere alla disamina dei problemi,non a ricorrere assurde equivlenze delle asimmetrie con il virtuale Bosone di Higgs.
Il comportamento della comunità scientifica dei Fisici rasenta ed è anche un fatto di falso in pubblico,nell'esercizio di una funzione pubblica.
La pregiudiziale della scienza Fisica è netta e dimostrabile,ed essa è deviante nel modello, che manipola la mente umana per educazione,in modo tale da rendere difficilmente percepibile il pericolo naturale,nè a costruire strumenti che ci consentano di vedere in realtà i processi fisici nella loro dimensione reale.
La Politica italiana è inoltre soggetta al fascino pregiudiziale della soprannaturalità del più forte che gli da il diritto pregiudiziale e stupido di  truffare le leggi europee :le leggi del lavoro politico oggettivo,per il bene della comunità italiana ed Europea.
In Italia l'affermazione di principio che è una Repubblica fondata sul lavoro è smentito dal fatto che i deputati preposti al lavoro più importante per il paese,ne fanno altri,doppi incarichi e via dicendo.
In Europa chi fa il Deputato,fa solo il  lavoro di Deputato.
In Italia vi sono dirigenti deficienti che pensano di essere furbi,sempre per l'equazione,più potere concentrato in mano di una sola persona = maggior guadagno personale.
Questo non è neppure l'individualismo del capitale,questa è stupidità pregiudiziale.
L'Europa ha diritto di darsi alcune leggi fondamentale su base logico scientifica proporzionale;definiamo i comportamenti di base,come per la circolazione dei mezzi,avremo tutti una maggiore libertà e consapevolezza,per studiare c'è il mezzo televisivo,più semplice di così.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 76, 77 e 78 della Costituzione.