MODELLO TEDESCO: = COLPO DI STATO, SENZA SENATO = GRILLO E RENZI.

Bo 4.6. 2017
                                          SPECIE UMANA  = SPECIE NEUTRALE


MODELLO TEDESCO: = COLPO DI STATO, SENZA SENATO = GRILLO E RENZI.

Il modello elettorale tedesco non prevede l'elezione del senato, ed i collegi sono inferiori per numero, quindi la nuova proposta di Renzi e Grillo con il beneplacito di Berlusconi, altro non è che un decreto d'urgenza per affrontare l'irrazionalità della cultura cristiana, sia tracotante di Renzi, sia falsamente comica di Grillo e del M5S, con intramontabile e irrecuperabile Berlusconi.
Anche la politica, come lavoro, ha limite di età, ma a quanto pare non di stupidità.
L'eliminazione del senato, con l'autonomia delle regioni, non ha nulla a che vedere con un sistema democratico:
La Germania, come l'Italia sono certamente arretrate dal punto di vista politico sociale, sono state le nazioni fautrici della superiorità pregiudiziosa e viziata, oggi lo sono dell'inferiorità degli altri sistemi democratici diversi e più efficienti del loro.
Stà di fatto che esiste una crisi di razionalità delle funzioni degli Stati, in particolare quelli democratici fondati sulla libertà consapevole dei limiti reali di ognuno e di tutti, cosa che Trump pare non conosca nella sua illimitata esuberanza incosciente, del faccio tutto io...
L'Italia è di nuovo oppressa dal sistema politico cristiano, pregiudiziale verso il lavoro,considerato come una condizione di inferiorità ed uno stato di inferiorità per coloro che lo praticano, sia lavoratori dipendenti sia imprenditori, come l'incosciente Berlusconi e quelli più consapevoli come gli Agnelli.
La Legge elettorale risulta essere il preludio alle dismissioni del Senato, non dichiarato ma praticato da una maggioranza  politica corrotta,che non ha legittimità nel paese reale.
Che dire della tracotanza persistente e supponente di due soggetti come Renzi e Grillo, fautori di una organizzazione gerarchica assoluta, nelle loro mani, e sulla base della loro autorità incompetente.
La cultura nella sua massima estensione e approfondimento è arrivata alla fermata di non ritorno, la cultura dell'autodistruzione non può continuare, come negazione della realtà naturale stessa e quindi anche della propria natura della specie umana.
Il sistema democratico è  il sistema più rigoroso ed ordinato che possa esistere sulla base delle regole di convivenza sociale, che non esclude la conflittualità dialettica coem sistema di risoluzione dei problemi, cosa negata da Renzi, Berlusconi e Grillo, i quali di fronte  al confronto della diversità hanno negato e rifiutato la sua rilevanza come valore fondante.
Il difetto della gerarchia è quello di ridurre tutto ad un solo obiettivo, il proprio personale e di piccolo gruppo onnipotente, falsificando la realtà, con ciò che ne deriva.
La Legge elettorale deve dimezzare il numero dei deputati, con sbarramento al 5 % e per le formazioni dogmatiche ideologiche nei principi e nelle regole interne, come portatori di idee totalitarie, per scarsa cultura reale.
In Italia i lavoratori, tutti, operai/e imprenditori/trici, sono considerati persone di intelletto e cultura inferiori agli artefici della Costituzione dogmatica italiana, fondata sul privilegio e l'elemosina al lavoro, difetto culturale perverso per la sua irrazionalità, della gerarchia ecclesiastica che si accaparra ricchezze ingenti del paese e le devia al proprio interesse, così l'Italia rimane arretrata, ma non per il numero delle Chiese costruite dal 1948, come se la natura dello stato sia la donazione gratis al parassitismo indigente di enormi ricchezze inutilizzate per scopi di progresso sociale esteso, ma accentrato in mano di pochi "eletti" per forza organizzata e questo ha portato la Roma capitale ad essere governata da ignoti....i soliti....


Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 76, 77 e 78 della Costituzione.