Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2016

LA LIBERTA 'DEL LAVORO ED IL LAVORO DELLA LIBERTA'.

Immagine
Bo. 19. 1. 16

Edito Kindle al prezzo di Euro 1,99.

LA LIBERTA' DEL LAVORO ED IL LAVORO DELLA LIBERTA'.

In Italia e nella Costituzione Italiana la libertà non è uno dei cardini costitutivi e  fondamentali della società.
Anzi la libertà è sempre subordinata, non a Principi eguali per tutti, ma all'autorità gerarchica politica dei governi, ragione per la quale la Libertà da principio ordinatore e razionale per la comunità diventa l'oggetto discrezionale dell'autorità politica che lo usa a sua discrezione opportunistica.
Il Principio di Libertà è la possibilità eguale per tutti di contribuire, con il lavoro razionale, allo sviluppo ed al governo della società.
Quindi il concetto di libertà è indissociabile da quello del lavoro, come modo eguale per tutti di contribuire allo sviluppo, limitato e relativo.
La contraddizione palese esiste nel primo articolo della Costituzione Italiana, dove la mancata definizione  inclusiva del lavoro è la libertà di pensiero e di parola, indisp…

IDEOLOGIA DI CENTRO, DESTRA E SINISTRA = DOGMA CLERICALE.

Immagine
Bo. 17. 1. 16

Kindle al prezzo di Euro 1,99.

IDEOLOGIA DI CENTRO, DESTRA E SINISTRA = DOGMA CLERICALE.


In Italia il compromesso storico tra la D.C ed il P.C.I. dal 1946 al 1989; come principali protagonisti della vita politica dal dopoguerra ad oggi, ha realizzato contro ogni aspettativa democratica, una identità di intenti e di azione tra le due ideologie maggiori del 900.
Entrambe le ideologie, clericale e comunista, hanno come base il pregiudizio  discriminatorio verso la democrazia, considerata insufficiente; per  contro abbiamo l'irrazionalismo delle ideologie che fanno della falsificazione della realtà, il punto di forza della loro azione politica, finalizzata solo agli interessi del gruppo reale composto da soggetti diversi.
Il dogma clericale diventa onnipresente per coprire la disfatta della corruzione del sistema politico durante il governo dei compromessi con il P.C.I., tutti finalizzati alla crescita del proprio potere.
Il dogma clericale: centro, destra e sinistra, rapprese…

LA POLITICA ITALIANA: IDEOLOGIA OPPORTUNISTA TOTALITARIA.

Immagine
Bo. 16. 1. 16

Edito da Kindle al prezzo di Euro 1,99.

LA POLITICA ITALIANA: IDEOLOGIA OPPORTUNISTA TOTALITARIA.

Il termine opportunismo viene usato nel senso dispregiativo, anche per coloro che; come i giornalisti, riconoscono nell'opportunismo, senza alcuna etica, un criterio di azione e di governo legittimo.
Opportunismo inteso come:  di chi usufruiscedi qualcosa senzamerito,e/o permesso.
Atteggiamento di chi dispone e regola il proprio comportamento a seconda delle circostanze del momento, al fine di conseguire un proprio concreto interesse, indipendentemente da qualsiasi principio o legge eguale per tutti.
L'ideologia opportunista si configura come l'eccezione permanente alle Leggi, da parte di coloro che vengono eletti con mandato limitato, ma usufruiscono di un potere illimitato, quindi illegittimo.
Opportunismo inteso nel senso di:
La condotta di individui o gruppi che, avendo di mira soprattutto il proprio tornaconto, ritengono conveniente rinunciare ai propri principi e a…

PLAGIO DEGLI ITALIANI/E.

Immagine
Bo. 10. 1. 16

Edito Kindle al prezzo di Euro 1,99.

PLAGIO DEGLI ITALIANI/E.

IL CONCETTO DI PLAGIO risale all'epoca romana, ed è considerato tale il reato di riduzione in schiavitù, o sottrazione di uno schiavo di altri.
L'oggetto principale del reato è la perdita della libertà di qualsiasi persona ad opera di un'altra.
Si configura anche oggi come la forma diretta della corruzione, come riduzione delle libertà dei cittadini ad opera di soggetti la cui volontà è la riduzione delle libertà eguali per tutti.
Il reato è stato abolito in Italia nel periodo degli anni 80 del 900, ad opera di democristiani, principalmente ed i comunisti, le due principali ideologie dell'Italia di ieri e di oggi sotto nuove sigle politiche ma con gli stessi personaggi da oltre 50 anni.
Il reato di Plagio è previsto in Europa, come la riduzione delle capacità razionali delle persone, per mezzo di circonvenzione, manipolazione e falsificazione della realtà a discapito degli interessati.
La formulazione …

REPUBBLICA E DEMOCRAZIA.

Immagine
Bo. 1. 1.2016


Edito Kindle al prezzo di Euro 1,99.

REPUBBLICA  E DEMOCRAZIA.

Esistono due esigenze primarie nelle società liberamente costituite, su base territoriale omogenea, con confini naturali che cambiano con lo stato  della natura, come il mare o le montagne che separano uno spazio piatto come le vallate o pianure.
L'organizzazione sociale prevede che vi sia una autorità alla guida della società, ed essa si afferma con l'uso della forza primitiva e dell'astuzia, sulla base di alleanze d'interesse.
L'autorità è in primo luogo la forza degli interessi economici particolari e maggiori, rispetto ad altri.
L'autorità risponde quindi al principio del libero arbitrio sulla base dell'interesse particolare ed immediato o contingente, di pochi interessi e persone, le quali hanno l'ambizione ad ingrandirsi o crescere, senza regole, o leggi inviolabili; che sono un ostacolo al loro interesse.
La Repubblica definisce le regole del libero arbitrio, come sistema di af…