IL PARADOSSO ITALIANO.

Bo. 8. 9. 15
Amazon Kindle-  Euro 2.28--1,99

Il PARADOSSO ITALIANO.

Per paradosso si designa la definizione :
Oggi la parola può essere adoperata in senso oggettivo o soggettivo.
 In senso oggettivo, si denomina paradosso una tesi che sembra contraddire l’opinione comune o i principi generali di una scienza, ma che, all’esame critico diretto, si dimostra valida; o, al contrario, una dimostrazione che, partendo da un presupposto falso e condotta con apparente rigore logico, si risolve definitivamente in un sofisma.

SOFISMA : 
  1. Ragionamento capzioso, in apparenza logico ma sostanzialmente fallace, caratteristico della scuola sofistica presocratica.
    • Ogni ragionamento che si sostenga su una ingegnosa o cavillosa coerenza formale.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                           Il paradosso è chiamare Riforme Costituzionali, quelle leggi che vengono realizzate come Decreti, senza un criterio o metodo di coinvolgimento dei cittadini/e.                      
    Cambiare le regole della società implica non solo una maggioranza politico parlamentare, di quel parlamento ritenuto da quasi tutti incapace di legiferare e dirigere il paese.                                                                                                                                    Cioè coloro che per 70 anni sono stati incoerenti, corrotti, non sapendo distinguere tra un sistema democratico ed un sistema gerarchico, oggi devono fare le riforme della Costituzione, la situazione è paradossale, come chiedere ad un ladro di dirigere un'impresa.
Nelle ideologie, come negli idealismi tutto è possibile se lo decide l'autorità gerarchica, ovviamente perché non vi devono essere né oppositori, né meccanismi di Legge che siano opposti al libero arbitrio dell'autorità gerarchica clericale,senza competenza alcuna.
La Costituzione di ogni paese democratico è improntata a dei principi eguali per tutti, come libertà, eguaglianza ed equità.
Nella Costituzione italiana questi tre termini, definiti nella loro unicità, sono aboliti come insieme.
La Costituzione nata dalle ideologie ed idealismi, clericale e comunista è un falso storico della Democrazia, essa è rimasta gerarchica alterando il sistema con il doppio ed identico incarico e ruolo legislativo della Camera e del Senato, che ha determinato e determina ancora oggi la paralisi dei governi, come sistema legislativo non  corretto ed eguale agli altri paesi democratici.
Le riforme  Costituzionali sono fatte a colpi di Decreti d'urgenza: ovvero truffa legislativa.
Per ogni truffa di Legge ne segue obbligatoriamente un'altra per giustificare la prima, la doppia identità della funzione che genera paralisi, dove in tal modo si afferma il ruolo dogmatico ed assoluto dello Stato della Chiesa cattolica sopra tutti, con il potere assoluto del Papa.
La metafora è:  il sistema democratico non funziona fatto così ; allora ci pensa la Chiesa assoluta e dogmatica, ma ciò funziona solo se i cittadini/e sono tenuti all'oscuro delle Leggi democratiche eguali in tutti i paesi laici, la suddivisione delle funzioni in organismi politici diversi:Camera,amministra e propone; Senato dispone le Leggi e la Corte Costituzionale controlla che siano a norma:
Nel caso della Riforma Renzista, nessuno controlla ed il gerarca politico diventa con potere assoluto sopra tutti, solo che invece della camicia nera ha la camicia bianca, con cravatta, questa è la schifezza irrazionale e pregiudiziale del clericalismo-comunista, perchè sono gli stessi da 70 anni, e si danno il cambio ogni 40 anni.
L'opposizione dell'Europa è legittima, ed affiora la sindrome delle colpe, dove al delirio di conquista della seconda guerra mondiale si affaccia il delirio di omni-comprensione di tutti per la benevolenza del potere gerarchico pregiudiziale, senza regole  e limiti.
La sindrome opposta della conquista è quella di essere conquistati dagli altri, ( per finta necessità) Renzi, Merkel ed Hollande sono i " deficienti culturali" da deficiere = mancare di razionalità e degli elementi di conoscenza, che disgregano l'Europa sulla base della potenza del passato senza guardare al futuro in modo razionale come Unità Europea, sotto un solo sistema razionale ( superiore per metodo di autogoverno come la Democrazia proporzionalmente definita ed eguale per tutti); la Democrazia, che ancora oggi in Italia non esiste, perchè culturalmente plagiata e deviata dal clero-comunista, o clericali -rossi.
Ora e sempre.  X ma--Legio  Italiana  Democratica  d'Europa.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 76, 77 e 78 della Costituzione.