LA POLITICA ITALIANA- GERARCHICA CLERICALE- CENTRO, DESTRA E SINISTRA.

Bo.  19. 9. 15
LA POLITICA  ITALIANA- GERARCHICA CLERICALE- CENTRO, DESTRA E SINISTRA.

Se esiste una egemonia culturale e politica assoluta, priva di idee reali diverse, questa è l'Italia del clericalismo bigotto, miope e ignorante degli sviluppi delle società democratiche.
In effetti le tre formazioni politiche maggiori, P.D. F.I. e M5S;  sono "tossicodipendenti della morale, senza etica, per la quale tutto ed il contrario di tutto è possibile se, e solo se, si rimane dentro il clericalismo.
Il clericalismo politico è l'estromissione del metodo democratico diretto e proporzionale ed eguale per tutti nelle Leggi e nei Principi di Stato, laico sociale.
Il clericalismo è l'imitazione delle esperienze altrui manipolate: esempi ve ne sono molti:
1) La mobilità e la cassa integrazione al posto del reddito di cittadinanza.

2) Il doppio bicameralismo "perfetto" per l'imbroglio dei doppi poteri identici, legislativi, quindi un intralcio perenne data incompatibilità tra loro, per divergenze che sembrano insignificanti.

3) Il sovra-numero dei politici per controllare le popolazione, uno spreco.


4)  La diaria agli immigrati-  quando abbiamo senza pensione e reddito i nostri lavoratori italiani che hanno versato contributi per almeno 25 anni e sono rimasti disoccupati.

5) Il connubio mafia- Stato del Vaticano, per necessità prima contro il comunismo,  e dopo per interesse di usurpazione dei ruoli di Legge con la corruzione personale.

6) La falsa politica dei M5S, solo per interesse personale " benevolo, l'autoriduzione ad personam, e non per Legge.

7) I monopoli economici ancora oggi vigenti, RAI- Mediaset, FIAT, PIRELLI ed ENI.

8) Le buste paga controllate in tutto dallo Stato, equiparate agli immigrati, senza ragione sociale, ma solo per interesse politico, anche nei contributi.

9) Assenza di Libertà di stampa e opinione o interesse, l'omologazione del più forte, e la religione come strumento di plagio equivalente all'ideologia politica.

10) Il principio della gerarchia dittatoriale, incompetenza ed arroganza, per mezzo della falsificazione e corruzione come metodo politico di direzione, che tutti vedono fuori dall'Italia. Esempio fare una Riforma della Costituzione coni decreti Legge, senza promuovere la discussione nella società con una Assemblea Costituente.

11)  Ogni principio Costituzionale contiene una eccezione che  annulla il Principio di Legge. Potete verificare con il limite imposto dal potere o organismi dirigenti politici, in quasi ogni articolo, si impone l'attuazione secondo le decisioni del potere politico vigente.

La Farsa del centro destra e centro sinistra, produce solo danni alla razionalità laica ed alla libertà di parola creando falsi problemi, quindi  danni all'Italia in primo luogo.
La falsificazione e il declassamento, o ridurre il fenomeno sociale   delle migrazioni a problema estemporaneo di emergenza, è una forma di distruzione delle relazioni sociali italiane.
Dietro il buonismo e la permissività vi è la caparbia e cieca sete di potere dominare la popolazione italiana, ed i maggiori fautori sono proprio gli ideologi laici, in apparenza i più permissivi, come Bersani e D'Alema, portatori della cultura del culto della personalità, come potere gerarchico sopra tutte le regole o Leggi = identico al clericalismo.
Non esiste un fronte Democratico in Italia, neppure tra gli imprenditori più colti, perché il dogmatismo si è affermato in ogni ambito del sapere e la Democrazia è ignorata o sconosciuta come Principio di Legge superiore a tutti, proprio per le manipolazioni culturali degli ultimi 70 anni da parte e con il consenso di parte degli USA.
Vi è la necessità di superare il dogmatismo e le ideologie come forma culturale riduttiva della descrizione della realtà naturale per mezzo del  Principio di SIMULTANEITA', CHE RISOLVE IL PROBLEMA DI EUClIDE DEL 5° POSTULATO DOPO 2500 ANNI.
Ora e sempre--X ma ..Legio  Italiana Democratica  d'Europa.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 41- 42 e 43 della Costituzione.