DEMOCRAZIA E LIBERTA': PRINCIPI UNIVERSALI.

Bo. 15. 1. 15


Democrazia e Libertà: i Principi Universali.

Se posso usare un linguaggio tecnico e scientifico posso dire che:

1) La Democrazia ha come proprietà la Libertà e viceversa.

    Si ricava che: esclusi i poteri assoluti, la Libertà come la Democrazia sono un sistema limitato,
    come il Sistema Natura nel quale viviamo e dal quale dipendiamo per le risorse rinnovabili,       aria ed acqua in primo luogo indispensabili che siano naturali, come pulite, cioè non                     inquinate.
2) La Democrazia si fonda su tre principi fondamentali:

A) 1°  Principio: eguaglianza e proporzionalità della Libertà eguale per tutti.

B) 2°  Principio: eguaglianza e proporzionalità della Legge eguale per tutti.

C) 3°  Principio:eguaglianza e proporzionalità della Giustizia eguale per tutti.

I Privilegi costituiscono un abuso pregiudiziale della Libertà e della Legge eguale e proporzionale per tutti, come tale, il privilegio di Legge deve essere considerato come truffa e corruzione della Democrazia nei suoi Principi e Leggi, cioè della Costituzione.
La Democrazia come la Libertà hanno come insieme di base il lavoro razionale limitato, come esperienza sociale e personale che deve essere tutelata con Leggi eguali e proporzionali per tutti, come lo è la produzione di beni e servizi aventi la stessa base.

Detto ciò, la ripartizione dei Poteri, divisi tra loro con la loro sfera di competenza tecnica come confine invalicabile dagli altri due, sulla base dei tre Principi: Legislativo, Esecutivo e Giudiziario.
Essi devono avere sedi Autonome, Assemblea, Senato e Corte Costituzionale; per lo svolgimento dei loro compiti e sede comune in una Commissione di Stato per la garanzia della Costituzione democratica, oggi inesistente in Italia, in quanto essa è solo per Principio Repubblicana e dogmatica nella forma contraddittoria, come definisce la lingua Italiana secondo Logica analitica e di definizione semantica.

Si richiede pertanto che i Movimenti di Libertà e democrazia possano fondare, con assemblee Costituenti un sistema Democratico , come sistema superiore a quello assolutistico e gerarchico, oggi anche clericale in Italia, che in modo perverso con i privilegi, scardina, con decreti d'urgenza, anche il sistema della Repubblica creando una sistema clericale gerarchico fondato sulla discriminazione taciuta e negata della libertà di opinione e di idee favorendo poteri assoluti nell'economia e nella società sulla base del principio del più forte, come violenza di sottomissione sia con il plagio sia con la Legge d'urgenza o di forza bruta e riduttiva.
Ora e sempre:  Xma--Legio--Italiana--Democratica   d'Europa--

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 76, 77 e 78 della Costituzione.