Jobs act : all'italiana.

Bo. 4. 12. 14
Jobs act: all'italiana.

La costante politica da 20 anni ad oggi non viene cambiata con il decreto Legge del Governo Renzi.
Il Decreto ha funzione di urgenza e come tale richiede un impegno straordinario di lavoro e chiarezza per risolvere i problemi contenziosi che si sono accumulati.
Il Decreto legge del Job è confusionario per quanto riguarda le prospettive e chiarissimo per quanto riguarda i tagli.
Per confronto: negli Stati Europei amici e Democratici non esiste la Cassa integrazione e la Mobilità, esiste il reddito di cittadinanza proporzionale, per anzianità, come diritto per tutti i cittadini riconosciuti.
Il Job act è molto lontano da una equiparazione con le Democrazie Europee, causa la stabilità della politica "ideologica" la cui ultima versione efficentista di Renzi non convince più nessuno, visto che mantiene invariati i privilegi e gli sprechi iniqui dei Parlamentari, i primi dirigenti del Paese.
Secondo il Job non affronta il tema INPS- pensioni d'oro e prelievo iniquo e pregiudiziale tra le classi sociali che penalizza il paese a loro insaputa, e rimane un principio di evasione dei contribuenti, dalle responsabilità di Stato democratico.
La sintesi dei contratti a tempo determinato diventa un palliativo della jungla retributiva che richiedeva personale burocratico oltre ogni misura del lecito.
Renzi ancora una volta si presenta "prima donna" accerchiata dagli ammiratori, e con sorpresa troviamo anche Travaglio, molto educato e gentile, la faccia opposta che presenta a l suo avversario Berlusconi, insieme a Mentana che lo snobba gentilmente; sembrava il salotto perbene della piccola borghesia di Moravia.
Travaglio; due metri  e due misure, giornalista double face, o Giano bifronte.
In realtà Travaglio è l'esempio del giornalista che si adegua o adatta alla situazione e la fa con spirito da camaleonte.
La serata dedicata al Premier, senza confronto con alcuno in diretta, è una apologia al governo attuale, il quale ha il difetto di voler togliere il Senato, non di dimezzare il numero dei Senatori.
Il Presidente del Consiglio, suona male solo a dirlo, perché è illegittimo, di Renzi e del PD è quanto di più continuativo con la politica della DC da 65 anni.
I suoi interventi sono tutti straordinari a tamponare la corruzione diffusa in tutto il paese "politico", mentre quello sano si astiene dal votare, ma per Renzi è secondario.
Come ieri la doppia faccia di Renzi, tra personale e politico, anche lui la doppia moda della doppia faccia, la politica ed il personale si mescolano come le carte, e sono solo tre.
Il suo compito era fare una Legge elettorale democratica, rigorosa e coerente con la funzione del ruolo di direzione del paese.
Per ora nulla di questo, a conferma del fatto che nessuno degli abitanti si era pronunciati a favore dei tre contendenti, ritenuti tutti insufficienti, al 33%.
Ora lo sfascio di Renzi procede e la creazione di Commissioni di Vigilanza e Controllo, diventano un ulteriore carrozzone se le Leggi non vengono stese in forma chiara e comprensibile a tutti, non i decreti burocratici ai quali sono abituati da 65 anni Dc e PCI, che truffano gli abitanti per incoerenza e moltiplicano le contraddizioni.
Il Job act è lo stile ideologico ( PCI-DC ) , confuso, opportunista e diviso in prima e dopo,sembra che il governo sappia lavorare con una sola mano, perchè vuole fare una sola cosa alla volta, eppure sono così tanti da rovinare l'italia i Politici attuali, per i privilegi, e l'immunità indegna ed indecente.
Le parole si sprecano, diventano evasive, di contorno, di formulazione degli intenti, buoni solo a  fare beneficenza, e sembrava in quella ora che avessero sconfitto la disoccupazione, sorridenti, soddisfati, mentre attorno a loro il paese crolla sotto le malversazione dei Politici che fanno i Decreti Leggi corrotti e contraddittori, incrementando la confusione e l'evasione, sulla base di un solo criterio incostituzionale: l'immunità parlamentare, che Grillo diceva di voler abolire, come tutte le idee  da salotto per bene, urlate per mascherare altri obiettivi.
Ora e sempre: X- Legio Italiana Democratica --d'Europa.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 76, 77 e 78 della Costituzione.