Italicum: la Riforma che rovescia la Democrazia.

Bo. 12. 11. 14
Italicum: la Riforma che rovescia la Democrazia.

Sembra assurdo che in Italia non ci siano oppositori  onesti all'Italicun, che, con l'annullamento dell'elezione del Senato compie una svolta improvvisa e reazionaria, gerarchica, sostituendo il principio democratico della divisione dei poteri, esecutivo, legislativo e giustizia, accorpando i primi due in una sola sede; la Camera.
Rimane assurdo il fatto che nessuno dei politici attuali si opponga per incostituzionalità e totalitarismo, che se realizzata obbliga in tal modo un controllo della magistratura che sarà privata della sua autonomia.
Renzi è il bonaccione di facciata che non tollera critica alcuna, e se esiste critica che sia irrilevante come la critica allo sbarramento del 3%, inutile senza un regolamento parlamentare che obbliga i deputati alla coerenza del mandato.
La mancanza di un regolamento politico Istituzionale, per i Deputati eletti, giustifica l'ingovernabilità ed il premio di maggioranza, come soluzione del male.
L'incoerenza garantita del libero arbitrio personale, rispetto alle Regole Istituzionali e collettive del lavoro, e le leggi Costituzionali, fanno di Renzi il portavoce del clericalismo e del monopolio economico privato, riducendo in tal modo l'Italia ad un paese gerarchizzato e dogmatico = equivalente all'indiscutibilità della funzione della gerarchia assoluta senza ragione e razionalità, come possiamo vedere con le devastazioni prodotte dai cambiamenti climatici, a fronte dei quali esistono solo dei se per gli investimenti necessari.
Non vi sono giustificazioni, la cultura clericale, che controlla la scuola e lo Stato ha prodotto degli incapaci alle più alte sfere e  dei sottoprodotti della cultura politica, incapaci di comprendere i Principi e le regole della Democrazia come ordine superiore per lo sviluppo della società, fondato sulla libertà d'impresa e sull'uguaglianza dei diritti.
Renzi con i suoi sproloqui è devastante della razionalità del senso comune fondata sui fatti visibili a tutti, è una persona senza memoria, come la sua mentalità dogmatica, identica a quella di Berlusconi, sempre alla ricerca di quel potere assoluto, impossibile ed assurdo, ma rimane una idea delirante, come lo sono i suoi discorsi, privi di senso reale e razionalità logica.
Renzi opera una truffa a tutti gli abitanti dell'Italia, in particolare alle donne, con il criterio della beneficenza solo a chi produce, lavoro e figli, ricorda la gerarchia fascista.
Gli intellettuali, pedissequi esecutori del potere clericale sono stati assorbiti dal guadagno garantito a vita, per le loro dicerie storiche e culturali.
La crisi cambia i comportamenti dei più deboli, ma la cosa assurda è che oggi si dimentica che il pianeta, con 5 miliardi di poveri, non accetta l'isolamento, e quando lo fa ottiene la distruzione dell'ambiente naturale.
Agnostici e laici non esistono più in Italia, sono solo chimere illusorie, omologati dall'ignoranza clericale del dogma gerarchico che non accetta idee diverse e confronto alternativo perché irrazionale per principio ed incoerente, quindi inferiore.
Ora e sempre.-X--Legio --Italiana Democratica --d'Europa. 

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 76, 77 e 78 della Costituzione.