La Democrazia e la cultura dogmatica italiana.

Bo. 4. 10. 14
La Democrazia e la cultura dogmatica italiana.

Il simbolo culturale della democrazia è rappresentato dalla pluralità di idee e cose, misurabili, confrontabili e comparabili tra di loro.
Il Principio di realtà della democrazia è la dinamica interattiva, tra le persone e le cose, consapevoli dei loro  ruoli e funzioni nella società in quanto: rappresentanti non solo del proprio interesse, ma prima di tutto degli interessi sociali di gruppi e ceti.
La cultura dogmatica:cioè il dogma,  deriva dal greco che significa "emettere un decreto".
La formulazione dogmatica assume due forme principali; la religiosa e la filosofica - politica.
 In altri termini oggi in Europa ed in Italia, la cultura dogmatica religiosa diventa la politica Clericale, e la filosofia dogmatica diventano le ideologie.
In sintesi il dogmatismo ha due tipologie: l'ideologia politica e la politica clericale o moderata.
Il  dogma è  = definizione indiscutibile:
Esempio, il primo Articolo della Costituzione Italiana: l'Italia è una Repubblica democratica  fondata sul lavoro.
La definizione è assoluta ed esclude qualsiasi proprietà e caratteristica fondamentale del lavoro, come prodotto sociale dello sviluppo umano.
Il dogma è la definizione di un concetto, sulla base di un termine che assume valore assoluto, esclude qualsiasi altro nesso, rispetto al quale esistono solo termini contraddittori.
Il dogma implica simultaneamente la contraddizione dei termini, che vieta logicamente il confronto e la misura.
La contraddizione dei termini è la regola fondamentale del dogmatismo, per la quale non esiste soluzione mediatrice o interazione.
La contraddizione dogmatica, vincolante, proibisce la dialettica e la logica della realtà.
Esempio; il lavoro contemporaneo della società democratica e capitalista si fonda sulla razionalità e la libertà, indivisibili nel lavoro come proprietà del lavoro stesso, la demagogia, ad esempio, non è un lavoro, essa è l'opposto del lavoro come attività irrazionale e falsa.
La demagogia politica è il falso della politica, come irrazionale, cioè negativa.
Il lavoro politico è il vero della politica, come razionale e libero, cioè positiva.
Il dogmatismo impone la contraddizione dei termini, dal quale non si esce, quindi nega gli errori del passato e del presente, ma li considera eccezioni al dogma.
L'eccezione al dogma sono anch'essi decreti, cioè dogmatici, perpetuando la spirale della contraddizione dei termini, escludendo la realtà  dinamica sociale.
Il dogmatismo ha il suo anti - dogmatismo in Italia, il politico comico Grillo, il quale ha come politica la negazione dei fatti dogmatici e democratici.
La negazione della realtà che diventa Legge è la politica di Grillo anti-dogmatica, confinata nel personalismo demagogico.
Abbiamo quindi un doppio dogmatismo il cui obiettivo è lo status quo o stabilità del principio dogmatico nelle due forme, clericale ed ideologica, e l'anti- dogmatismo di entrambe.
La soluzione è una formazione democratica di tipo legione romana al quadrato, per la quale si ha uno spigolo dirompente per ogni posizione sclerotica e monolitica del dogmatismo ed anti.
Ora e sempre..X-  Legio   Italiana d'Europa.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 76, 77 e 78 della Costituzione.