Gli Art. 57, 58, 50 e 60 della Costituzione.

Bo.  11.9.14
Gli Art. 57, 58, 59  e 60 della Costituzione.
Sono articoli prolissi nella descrizione, e riformabili come nei precedenti  55 e 56, la presentazione prima della critica è obbligo:

Art. 57.[10]
Il Senato della Repubblica è eletto a base regionale, salvi i seggi assegnati alla circoscrizione Estero.
Il numero dei senatori elettivi è di trecentoquindici, sei dei quali eletti nella circoscrizione Estero.
Nessuna Regione può avere un numero di senatori inferiore a sette; il Molise ne ha due, la Valle d'Aosta uno.
La ripartizione dei seggi fra le Regioni, fatto salvo il numero dei seggi assegnati alla circoscrizione Estero, previa applicazione delle disposizioni del precedente comma, si effettua in proporzione alla popolazione delle Regioni, quale risulta dall'ultimo censimento generale, sulla base dei quozienti interi e dei più alti resti.
Art. 58.
I senatori sono eletti a suffragio universale e diretto dagli elettori che hanno superato il venticinquesimo anno di età.
Sono eleggibili a senatori gli elettori che hanno compiuto il quarantesimo anno.
Art. 59.
È senatore di diritto e a vita, salvo rinunzia, chi è stato Presidente della Repubblica.
Il Presidente della Repubblica può nominare senatori a vita cinque cittadini che hanno illustrato la Patria per altissimi meriti nel campo sociale, scientifico, artistico e letterario.
Art. 60.
La Camera dei deputati e il Senato della Repubblica sono eletti per cinque anni. [11]
La durata di ciascuna Camera non può essere prorogata se non per legge e soltanto in caso di guerra.

La specificità degli Articoli viene sintetizzata dalla riforma in base alle proporzioni naturali di 1 = 1837, che a livello nazionale diventa 1 eletto per 183700 votanti = circa 380 Deputati , e per il Senato la metà = circa 170 Senatori.
Visto il ruolo specifico dei Senatori il mandato potrebbe essere di 6 o 7 , ma anche 8 anni, dei quali, la metà viene ricambiata a metà mandato.
Non esistono Senatori a Vita, privilegio senza principio, non esistono cariche elettive a vita per principio in una Democrazia.
Per quanto riguarda le proporzioni sono considerate precise con margine di errore dell'1 % , più o meno.
Ora e sempre -X--Legio --Italiana d'Europa.


Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 41- 42 e 43 della Costituzione.