Senato e Presidente: il dogma Politico.

Bo. 20.6.14

Senato e presidente : il dogma Politico.
Nell'Europa imperversa un dogmatismo culturale che pervade le società più avanzate, quelle democratiche in particolare, artefici teoriche e pratiche,dello sviluppo del secolo 900, nonostante due guerre mondiali ed altre limitate.
In Italia il dogmatismo culturale che ha diverse facce poliedriche, non una sola come quella artificiosa di Renzi, il poverino non si capacita della sua povertà e sbraita in continuazione ed in modo garbato, mentre Grillo, lo fa sgarbatamente.
Sempre dogmatici della politica sono rimasti, perchè in effetti non pare a nessuno dei due di dover affrontare il tema riforme, nei suoi due aspetti: Costituzionale e Legislativo, senza chiamare al confronto con gli abitanti.
Il tema dello svuotamento del ruolo del Senato, storicamente eletto per libera scelta a rappresentare l'Italia della Libertà e del Lavoro, nato per contrastare i poteri forti; quelli dei Monopoli, sia di Stato che Privati, contro i quali si sono schierati nei vari periodi storici.
Il Senato ha, da sempre, rappresentato l'antitesi al potere totalitario, con la funzione di limitarlo e quando non vi riusciva di ripararsi dalle sue irresponsabilità.
Renzi, complice di Berlusconi, propone una riforma che è contemporaneamente, Costituzionale e Legislativa del Senato, senza prendere in considerazione ruoli di principio o fondamentali per la dialettica Democratica.
La Riforma Renzi è la dichiarazione del servilismo  degli ex comunisti allo Strapotere delle correnti DC, rappresentato dal clericalismo dei moderati, che nulla hanno a che fare con i moderati Europei, perche in realtà sono dei conservatori clericali, del ruolo della Chiesa di Stato in Italia.
Renzi e Grillo si alternano nel ruolo di protagonisti con l'obiettivo che la proposta come l'opposizione sono finte, cioè finalizzate al fallimento per mantenere lo status quo della situazione incostituzionale, asfittica ed antidemocratica del parlamento, che permette un numero di deputati esorbitanti ed esosi, in soprannumero, facendo guadagnare tutti anche quelli ultimi entrati che vorrebbero rappresentare l'opposizione a Renzi, ma non al clericalismo dogmatico della politica.
Il Presidente come figura eletta direttamente per il Potere esecutivo, non limiterebbe i suoi poteri a quello di esecutivo, ma vorrebbe anche il potere legislativo e quello giuridico, che in realtà è l'obiettivo gerarchico perseguito da berlusconi da 20 anni a questa parte.
Berlusconi è riuscito a controllare due monopoli informativi, quello privato e quello pubblico, garantendo ai moderati, clericali,la più ampia disponibilità all'uso delle risorse pubbliche senza finalità di sviluppo sociale, che provoca il continuo aumento delle tasse e disavanzo pubblico, una spirale perversa come il dogmatismo statico del compiti, nonostante che la realtà cambia in peggio.
Il dogmatismo rende stupidi per la mancanza di razionalità che permette di collegare le diverse realtà, ed in mancanza o con il rifiuto al confronto  o comparazione delle diverse realtà, si ottiene la stupidità, o riflesso condizionato illusorio, che i problemi qualcuno li risolverà o si risolveranno da soli.
Il riflesso condizionato di Pavlov è negativo perchè illustra una percezione erronea delle cose una volta stabilita una connessione irrazionale e deviante, come il campanello che suona prima del cibo.
La connessione casuale diventa causale, quando il cane sente il campanello reagisce come se stesse aspettando il cibo.
Se Renzi parla di Riforme necessarie, agisce all'opposto contro le riforme Democratiche che gli Stati amici e democratici dell'Europa ci chiedono.
Renzi parla di Riforme = far suonare il campanello.
Grillo parla di Riforme = far suonare la campanella.
Renzi e Grillo suonano le loro campanelle  perché così vogliono i clericali dogmatici.
L'Europa si allontana perché i dirigenti non rispettano le scelte politiche degli elettori, le usano per altri fini personali.
Al tempo stesso i clericali controllano tutta la situazione impedendo a varie opposizioni di nascere come organizzazioni politiche autonome ed indipendenti culturalmente.
Ora e sempre -- X -- Legio .. Italica --d'Europa.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 41- 42 e 43 della Costituzione.