Democrazia Italiana ed ideologia clericale.

Bo. 17.6.14

Democrazia Italiana ed ideologia clericale.

La Democrazia Italiana ha circa 2500 anni di Storia ed è rappresentata, con pregi e difetti dal ruolo del Senato, che fin dall'inizio rappresenta la contrapposizione al potere assoluto dell'Imperatore e dei poteri assoluti.
Il Senato di Roma antica è la rappresentazione delle famiglie aristocratiche dell società romana, alle quale si accede per meriti, ruoli  e competenze, dalla quale sono esclusi i religiosi, o tutte le religioni.
Il Senato è la rappresentazione laica e razionale delle più alte cariche e capacità della società Romana, rappresenta il saper costruire ed il saper combattere con tecniche particolari e razionali.
Oggi la richiesta moderata clericale della progenie democristiana, dopo Andreotti, come Bertoldo, Casini come Bertoldino, abbiamo Renzi come Caccasenno, e per completare la discendenza clericale si erge il giullare Grillo urlante.
Con Berlusconi fanno la triade, Berlusconi, Renzi e Grillo, e tutti costoro ambiscono alla loro stabilità, alla stabilità di un sistema corrotto.
A nessuno di costoro è venuta l'idea che la riforma dei Principi Costituzionali si fa e si deve fare con un referendum o consultazione degli abitanti, cittadini/e , contadini/e.
Non esiste una Democrazia che si possa dire tale se non si rispettano le scelte degli abitanti, che non sono i piccolo gruppi politici, di 1,5 milioni o qualche altro numero.
Ora e sempre .. X- Legio -- Italica --d'Europa.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 41- 42 e 43 della Costituzione.