Sistema elettorale italiano e Democrazia.

Bo.19.1.14

Sistema elettorale italiano e Democrazia.

Pare che la funzione della gerarchia,che da oltre 20 anni disfa l'Italia con i decreti,di " Legge",sia alla rincorsa del consenso elettorale perso,con il calo dei votanti al 50 % circa degli aventi diritto al voto ,esclusi gli immigrati al 99 %.
L'alfiere che corre,ovvero il ciuco,in questo caso ,perché non si rivolge mai alla popolazione Italiana ,ma solo ai Potenti ed alle organizzazioni politiche tradizionali,senza principi e metodo ,cambia radicalmente la Costituzione Italiana senza alcun principio di base,per scopiazzare il cosiddetto "Modello Spagnolo" più arretrato del nostro "mattarellum".
Renzi salvaguarda sempre e comunque la libertà personalistica al di sopra del mandato elettorale,ciò significa una cosa sola,questa non è più neppure una Repubblica,ma una gerarchia repubblicana,dove la democrazia viene sconfitta ad opera del clericalismo moderato con l'improvviso voltafaccia dei laici,servili verso i monopoli economici come base dell'economia,oggi vediamo la faccia comunista riaffiorare con un nuovo look giovanilista ed incompetente.
La domanda che si pone è: a cosa sono servite le primarie del PD? 
Se l'azione del nuovo leader Renzi è antidemocratica ed incostituzionale nel metodo e nei principi,la Costituzione può essere modificata solo col 75 % dei votanti o per mezzo di un Referendum.
La nostra Costituzione è vecchia di 70 anni circa e le nuove tecniche come la televisione rendono tutto più facile e semplice per comprendere cosa pensano gli italiani,è sufficiente una giornata con la auditel è lo spegnimento dei televisori in tempo reale per soli due minuti.
Berlusconi è il fautore unico del porcellum ,incostituzionale ed antidemocratico,che priva della libertà tutti gli italiani/e.
Renzi vuole il suo consenso,ora che è colpevole due volte:la situazione italiana è paragonabile a quella del 1925,con Mussolini che chiede il premio di maggioranza.
Renzi ad ora è semplicemente un gerarca della politica,come lo sono i moderati cattolici;dei gerarchi della politica che pensano che il popolo debba essere guidato come pecore,perchè questa è la morale cattolica.
La morale cattolica non è diversa dalla morale del dogmatismo comunista,ovvero dalle gerarchie comuniste,il popolo deve essere guidato,non importa la competenza e gli obiettivi;ciò che importa è l'ordine gerarchico costituito :il quale è antidemocratico per eccellenza in quanto non ammette verifiche libere.
Renzi ,con la sua aria da ciarliera e bonaria sta introducendo un nuovo modo di fare un colpo di Stato civile:la truffa istituzionale senza una Assemblea Costituente Democratica Italiana,esterna al Parlamento.
Il suo Personalismo di Leader,sul modello argentino ,è un arretramento culturale della Democrazia che viene scalzata in vari modi,da un protagonismo confusionario all'apparenza,con il quale Renzi si presenta.
Le informazioni televisive,improntate al personalismo offrono una idea distorta del metodo usato da Renzi,come corretto,ma esso è Incostituzionale ed antidemocratico;che non definisce la finalità ed il funzionamento del Sistema politico.
Ora e sempre . - X - Legio Democratica. - Italica d'Europa.-

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 41- 42 e 43 della Costituzione.