Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2013

Furilegge : Legge ,il Principio e la fine del berlusconismo e del cattolicesimo.

Bo. 30.10.13

Berlusconi : dimissioni e Grillo - Napolitano.

Bo. 28.10.13

Renzi : l'americanista.

Bo. 27.10.13

Renzi : potere o democrazia.

Bo. 25.10.13

Il Lavoro : le Leggi del Lavoro.

Bo. 24.10.13

La Politica : Laica non religiosa.

Bo.23.10.13

Libertà Italiana e Libertà Democratica.

Bo. 22.10.13

Governo d'Italia o Libero arbitrio?

Bo. 21.10.13

Governo :senza idee ,senza dignità.

Bo. 19.10.13

Sindacati e Lavoro,in Italia.

Bo. 17.10.13

Il 68 ed i gerarchi.

BO. 16.10.13

Deficit pubblico:vero -falso.Europeo-Italiano.

Bo 14.10.13

La Repubblica e la Democrazia:i Principi.

Bo. 13.10.13

Criminalità Italiana e clandestini.

Bo. 12.10.13

Clandestini e criminali.

Bo. 11.10.13

Clandestinità e conflitti sociali.

Bo.10.10.13

Clandestinità e conflitti sociali.

Immigrazione ed Europa.

BO.7.10.13

L'Italia o Berlusconi.

Bo. 6.10.13

Europa : Berlusconi e la Democrazia.

Bo.5.10.13

Letta -Berlusconi e l'Europa.

Bo. 4.10.13

UE : Italia,Grecia,Spagna,Portogallo.

Bo. 2.10.13

UE: Italia,Grecia,Spagna e Portogallo.

La crisi delle civiltà del mediterraneo è forte e pesante come è altrettanto vero che non è isolata,altre aree del pianeta soffrono di crisi analoghe ed opposte,come di sovraproduzione,in alcune aree della Cina.
La globalità dello sviluppo sociale che si fonda sul paradigma scientifico dei primi del 900 mostra non pochi difetti e limiti,dannosi ed incapaci.
La politica deve diventare più razionale e meno celebrativa,meno pomposa e più operativa,meno burocratica e più tecnica,più definita negli obiettivi e meno nei controlli prima e durante,ma non dopo.
La politica Italiana si colloca nell'Europa trascinando con sè principi del regime fascista di Mussolini che sono una catena ai piedi di tutti gli imprenditori ed i lavoratori liberi e non monopolisti,sono una catena per l'Europa nelle dinamiche sociali di sviluppo,che privilegia quelli gia ricchi rispetto a coloro che hanno idee e capacità riducendo le potenzialità dei mercati …

L'astuzia irrazionale italiana.

Bo. 1. 10.13