Berlusconi : decaduto e deficiente.

Bo. 6.11.13
Berlusconi : decaduto e deficiente.

Berlusconi è espulso dalla vita politica,ma Berlusconi non riconosce le leggi dello Stato per il presupposto che le Leggi le fa il più forte.
La sua arroganza cieca ha offeso ed offende tutta l'Europa democratica e Libera.
Si può dire che è deficiente perché trascura che siamo nell'epoca globale o planetaria,per la quale 5 miliardi stanno a 60 milioni,questo è il rapporto reale dei più forti attualmente,e lui si dimostra un imbonitore protetto dello Stato della Romana chiesa,altrimenti non direbbe simili nefandezze,intollerabili verso la realtà di tutti i cittadini,e chi lo segue è fanaticamente stupido,questo è reale.
Berlusconi è sempre stato deficiente nella cultura dello Stato e della società,quindi a trasposto in modo identico la sua impresa ,con i suoi fedeli esecutori,nel sistema politico,azzerando tutti i progetti sociali e culturali,che non fossero approvati culturalmente della Religione in modo ufficioso.
Berlusconi è uomo "moderato" solo quando cammina in silenzio, ed invischiato nelle trame della cultura oscurantista del cattolicesimo,contro il quale si è opposto inserendo,in Italia, uno sviluppo gia avvenuto in altri paesi,dei quali la cultura Italiana non deve parlare.
La chiusura culturale italiana fino a 20 anni or sono derivava da una ben collaudata macchina della censura e dei progetti,la quale ha come base la non comparazione delle esperienze,altrimenti si scoprono le deficienze culturali cattoliche italiane,delle quali internamente i moderati fanno un gran vanto ,quando sono solo oltre il 90 posto in graduatoria,con la prima delle Università,di Bologna.
Ridicolo che Milano,Roma,Torino,Napoli non sappiano fare di più del bigottismo Bolognese,da sempre vincolato alla cultura conservatrice cattolica,ma anche solo conservatrice per timore.
Bologna è per eccellenza la città della cultura dei moderati,di spirito e di intelligenza,in senso letterale,dove le figure grottesche e ridicole di Don camillo e Peppone rappresentano quella falsa cultura dei moderati,poveri e ricchi insieme,ma solo moderati nell'intelligenza.
Berlusconi è il moderato dell'intelligenza più triste che ci sia in Europa,privo di cultura del progetto,ma scaltro affarista degli intrighi,e della corruzione,che riporta alla memoria la Santa Inquisizione del potere contro le riforme di Libertà ed onestà intellettuale di altri paesi.
La cultura religiosa cattolica,che non ha mai governato in Italia ,per 1400 anni vi è riuscita con Berlusconi,pavido intrigante sostenuto dal potere più dogmatico ed assoluto,così è la sua figura cialtronesca paragonandosi  e paragonando la situazione a quella del nazi-fascismo,un guitto  ha più dignità di questo essere che definire uomo è un insulto alla specie umana.
Scriveva Luigi Preti nel dopoguerra descrivendo il fascismo ed un gerarca che lo impersonava assai bene:evviva Starace in pace rapace ed in guerra fugace col popol mendace,così è Berlusconi oggi col suo moderatismo,rappresenta quella cultura clericale,gretta e meschina che ha da sempre combinato disastri per la sua deficienza e la mancanza di un briciolo di coraggio.
I sui giovani rampanti,incolti e rapaci svolazzano e si sollazzano negli intrighi meschini del monopolio del papà deficiente culturalmente di storia,classe e nobiltà,di coraggio ed intelligenza,di fronte ad un popolo italiano ora fatto di cittadini/e,che deve negare il voto a tutti questi cialtroni perchè in Italia,alla faccia del clero c'è chi sa lavorare ad iniziare dai soldati che proteggono il nostro paese,il cui lavoro viene corrotto,con vane lusighe, incoscientemente da un clero timoroso e vile delle responsabilità che solo gli uomini di fronte a DIO si assumono,perchè il figlio viene dopo e non contempla le leggi di Dio stesso,ed il suo ordine.
Ora e sempre . - X  -Decima- Legio .- Italica d'Europa.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 76, 77 e 78 della Costituzione.