Renzi : l'americanista.


Bo. 27.10.13
Renzi : l'americanista.

Dispiace dirlo,ma se Renzi rappresenta il nuovo parto politico del PD è semplicemente un clonato politico,composta da varie pezze,di vari colori,come Arlecchino.
La tradizione che si rinnova con nuovi indumenti tecnici ed informativi.
Assistiamo al massimo delle sequele personali,una mitragliatrice di "spunti" critici,il Renzi spizzica ovunque senza troppa razionalità,perchè il tempo incalza.
Se Letta fa dell'immobilismo stabile la sua strategia,Renzi all'opposto fa del movimentismo disarticolato e di breve spazio il suo intervento politico.
Entrambi devono sfoderare la strategia vincente,ma che non si dica che Renzi dopo varie critiche non ci abbia provato secondo i canoni o criteri di chi dirige attualmente,cioè senza minimamente toccare nulla del Sistema politico vigente ,vera macchina mangia soldi della popolazione italiana.
Renzi con i suoi discorsi disarticolati mai parla della Libertà della Democrazia,che quella Americana nasce per ispirazione della rivoluzione Francese ed Inglese.
Renzi non è Europeista dichiarato ,perchè questi sono i tempi che si scarica il barile vuoto,dell'Italia, sull'Unione Europea.
Renzi appare e scompare sulla scena politica a fasi alterne,ma guarda caso nei momenti decisivi,manca il suo polso strategico della scelta corretta,ma semmai della scelta opportuna,come si dice oggi in Politichese.
Il gergo politico è diventato un modo italianistico per non dire le cose,usando veri e propri strafalcioni della lingua Italiana,rigorosa nella sua logica dialettica,ma questo non appare in Renzi.
A Renzi non appartiene la buona cultura,senza ridondanze e sprechi di parole,Renzi appare lo stratega della prolissità variegata e multiforme.
Uno spettacolo della personalità politica,il grillo del palcoscenico,se non fosse che il verde è il colore della Lega.
Così è il Grillo del Movimento 5S,verde come la Lega,di Bossi,urlante contro tutto e tutti,come Bossi,ma solo che lo fa al prezzo più basso per gli altri Deputati del suo Movimento.
Dove si trova l'essenza democratica di Grillo ,nessuno lo sà,come pure quella di Renzi,che respinge la proporzionalità della natura reale delle cose e delle persone,che viene rappresentata dalla Democrazia,come fatto di principio e di regola della democrazia Stessa e della Libertà.
Ma si sà Renzi è un piccolo gerarca,come tutti d'altronde se non si giura fedelta a principi e leggi Democratiche,che non sono quelle repubblicane della Roma dell'Impero,la Democrazia comprende quelle regole repubblicane e le Limita,come deve essere,perchè così è la realtà della natura delle cose.
Gli strumenti ci sono la cultura non compare o rimane nascosta nella sua razionalità.
Renzi ,Grillo due piccoli gerarchi in cerca di autore.
L'Italia possiede una base notevole di tecniche di lavoro,ma nessuna di esse viene rappresentata in politica,il lavoro,come metodo scientifico ,come paragone di esperienze,non viene considerato come base d culturale dello Stato,della cultura e della politica.
Solo così nascono gerarchi,ovvero piccoli mostri di stupidita irrazionale.
Ora e sempre . - X Legio . Italica.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 76, 77 e 78 della Costituzione.