Governo :senza idee ,senza dignità.

Bo. 19.10.13
Governo.senza idee ,senza dignità.

Un governo così piatto,avaro e millantatore non si era mai visto in Italia,dei politici,senza essere uomini,continuano a dirigere il paese senza criteri razionali per la comunità,ma sulla base del principio del potere assoluto delegato dalla popolazione a loro che sono i dirigenti del capo.
assurdo e reale,in Italia il crimine politico più diffuso è l'abuso delle Leggi dei Principi della Costituzione.
Un manipolo di stupidi politicanti,meschini quanto poveri culturalmente, si gettano nella mischia dei personalismi urlando all'innocenza di un colpevole;e pensano che le loro urla siano il potere di cambiare il modo di vedere la realtà,cioè plagiare il popolo o cittadini/e italiani,che con pochi soldi,salvo riprenderli subito da altre parti con nuove tasse,si lasciano sempre convincere.
Una parte di Italiani/e,quelli definiti più moderati,non sanno fare i conti matematici,nè sanno contare i giorni,mesi anni,ma solo oggi e domani nella loro ignoranza.
Il Governo non ha dichiarato espicitamente una sola volta,quale manovra deve fare per ottenere uno sviluppo per il paese o la comunità.
I moderati approvano la prudenza del nulla.
Il Moderatismo in Italia è diverso da quello di altri paesi Europei;per due motivi:
1) Nessuno si dichiara mai esplicitamente come moderato con caratteristiche politiche chiare.
2) Nessun moderato in Italia risulta essere promotore dello sviluppo e protagonista diretto.
Siamo quindi in presenza di un moderatismo che è contradditorio con sè stesso e con la realtà,è il moderatismo morale e non etico ,che si eleva al di sopra dei principi dello Stato laico Etico e Democratico.
Un governo è tale quando dirige affrontando i problemi della comunità.
Ora assistiamo ad un Governo che opera contro la comunità,senza dignità,lo nasconde davanti alle televisioni,ma non nella realtà.
Mi pare che il gioco del personalismo politico,sia quasi terminato se si misurano le idee di sviluppo della comunità,e vi sono persone che le idee le hanno,ma non hanno voce pubblica nelle televisioni nazionali.
Berlusconi deve allontanarsi per la necessaria difesa della comunità italiana,che con lui è stata screditata,come con la Fiat,nell'Europa della Comunità.
Letta,Alfano e Brunetta,come altri ,incapaci di porre come unica e sola questione la riforma del Porcellum,e dei principi costituzionali sulla base del Lavoro e la Libertà,come inscindibili.
Non sono cose difficili da capire se nella testa degli italiani non vi fosse un riflesso condizionato,la paura della libertà democratica,perchè la Libertà può essere solo democratica ed esistere solo democraticamente come limite minimo e massimo.
Berlusconi,come tutti i suoi seguaci e alleati condizionati ,sotto l'idea del potere assoluto di una sola persona,contrasta,con gli Agnelli e la Chiesa quel processo di sviluppo sociale indispensabile alla coesione della società Italiana,lo sviluppo della Democrazia,che non ha religione ,nè ideologie che la possono comandare:la democrazia è la rappresentazione diretta e proporzionale degli interessi,nulla di più,ma in Italia la vendono come il paese delle meraviglie,che non esiste.
Agli Americani servono amici forti e liberi,non sottomessi e servili,quindi incapaci nelle relazioni internazionali di far valere un ruolo dell'Europa che l'Italia di Berlusconi e del berlusconismo ha screditato,perchè priva di idee e di conseguenza di Dignità etica e morale.
Ora e sempre . - X Legio - Italica.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 76, 77 e 78 della Costituzione.