L'opposizione Democratica:contro Berlusconi.

Bo.5.8.13


L'opposizione democratica : contro Berlusconi.

Nessuno e dico nessuno è in condizioni adatte,e nessuno è in grado ,per la Costituzione di fare una opposizione alle mistificazioni di Berlusconi.
L'opposizione in Italia è un paravento di facciata per urlare il dissenso ,come recita,per accettare dietro le quinte le leggi volute da berlusconi con i Decreti truffa,come la legge elettorale.
Uno sparuto gruppo di fedeli,qualche migliaio,strepita,scalpita,urla,applaude,si dispera per qualche elemosina che il Cavaliere Berlusconi gli ha procurato.
Questa è la parte chiara e semplice,sappiamo che Berlusconi ha sempre anteposto i propri interessi economici di famiglia a quelli del Paese e degli Italiani/e,anche per la sua organizzazione Politica,il PdL per il quale ha manipolato i finanziamenti.
Berlusconi è stato un manovratore occulto,con i sotterfugi dei Decreti,ma di fatto ha trascinato l'opposizione democratica,fatta di ex Comunisti che avevano il bisogno gerarchico di sentirsi legittimati come Repubblicani.
Il Pd ha cercato la legittimazione di berlusconi,piuttosto che fare una questione di Principio della Democrazia,delle Leggi della Libertà e del Lavoro.
Il PD non solo ha avuto una direzione pedissequa e compiacente con altre democrazie,senza però appropriarsi dei Principi  e delle Leggi generali della Democrazia per ampliarle.
Non lo ha fatto Dalema e Bersani,come Epifani ,ne intende farlo Renzi,ciarliero ridondante di frasi ad effetto senza sostanza per il Paese.
L'Italia non si riassesta senza le Regole democratiche,che Berlusconi,Agnelli e Montezemolo ,per ottusità e miopia,sia economica che politica non vogliono.
Il Loro potere è monopolistico,gerarchico,privo di dialettica della realtà,quindi controproducente per l'Italia e gli Italiani/e.
La mentalità gerarchica è quella che decide cosa imporre in modo scarsamente razionale per la situazione circostante,ma fondamentale per chi pensa di dirigire senza conoscere.
Il Pensiero gerarchico è la formulazioni di ordini incompetenti alla soluzione dei problemi,che non ammette repliche o dimostrazioni di errore,la gerarchia è quindi legata ad un complesso di Superiorità e di egocentrismo,per la quale non esistono critiche ma solo complimenti o rifiuti.
Berlusconi è un gerarca a tutti gli effetti,ma è un gerarca privato,non pubblico,antepone sempre sè stesso ed i propri interessi a quelli della Comunità.
La stessa cosa si può dire per il PD,che senza leader carismatico,incapace di dare obiettivi democratici,mantiene inalterati i pregiudizi verso la Democrazia,ma consente e scambia per democrazia il lasciar fare dei decreti truffa,senza produrre una che una  azione di rifiuto clamoroso di denuncia delle appropriazioni indebite delle ricchezze colletive spartite tra uomini e donne compiacenti Berlusconi.
La Repubblica Italiana fondata dai Romani e dai Cesari trova in Berlusconi il senso opposto di quella grandezza,Berlusconi è l'infimo Romano dedito ai suoi affari non certo al prestigio dell'Italia .
Ora il problema non è la crisi economica e sociale,per Berlusconi, diventa la Magistratura come Istituzione della Repubblica Italiana,assurdo ma vero il caldo gli ha fuso il cervello e con esso anche l'emergere del ricatto;o così o elezioni,con il "Porcellum" secondo lui,una catastrofe per il Paese.
Grillo,in questa estate deve maturare velocemente una Posizione razionalmente vincente per non essere subalterno a Berlusconi nella Politica,come benefattore,invece che onesto legislatore con principi del lavoro eguali per tutti,così il Movimento 5S può superare la crisi di identità,che Casalegno non capisce perchè esaltato.
Ora e sempre X Legio garibaldi - Italico.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 41- 42 e 43 della Costituzione.