Berlusconi : Grillo,noi o nessuno.

Bo. 11.8.13


Berlusconi : Grillo ,noi o nessuno.

Esiste un modo semplice per fare precipitare l'Italia in una crisi di recessione,senza progetti e sviluppo,fare le elezioni senza cambiare nulla.
Grillo predica l'autoriduzione,non la riduzione per legge,furbo come una volpe,altro che grillo parlante,volpino che gioca a nascondino,come il movimento 5S.
Berlusconi piuttosto che accettare ciò che è giusto in nome della Legge preferisce disfare quello che resta con le elezioni politiche anticipate,senza riforma.
Il PD con Letta non ha ancora capito di essere servile verso Berlusconi fino ad ora,nelle strategie politiche,che sono anche Decreti truffa per gli Italiani,ma sono Decreti,quindi hanno vigore di Legge,e tale diventa la truffa dei finanziamenti ed altro.
Di sicuro il PD non è democratico,ma conservatore di quei principi Repubblicani e gerarchici ereditati dal Fascismo,si vede che andavano bene anche ai comunisti,i quali pensano prima di tutto al denaro come principio base per sopravvivere,non al saper fare.
Il PD non è democratico,a parte le finte primarie,perchè non ha principi democratici come organizzazione,dove libertà e lavoro sono indissociabili per principio e per legge.
Il PD questo non lo considera come fondamentale,come il saper fare e progettare,perchè il ruolo del Politico,come lavoro,è la capacità progettuale di sviluppo,che per ora nessuno dimostra di avere o per paura o per incompetenza.
Berlusconi e Grillo vogliono,ognuno per proprio tornaconto elezioni che non cambiano lo stato delle cose,ma solo la quantità di voti che possono accaparrarsi con promesse,senza proposte di Leggi eque e proporzionate alla ricchezza,entrambi hanno solo buoni propositi,formulati con criteri generici.
Gli Italiani/e si troveranno quindi in una situazione di stallo ,alla quale potrebbe seguire quella del tanto peggio tanto meglio,ad opera di Berlusconi e Grillo suo factotum.
Berlusconi vuole le tasse eguali per tutti o per nessuno,lo dice l'uomo più ricco d'Italia.
Il ragionamento è assurdo,perchè garantire alle famiglie di poter vivere nella casa che hanno acquistato non vuol dire che chi possiede centinaia di appartamenti,decine di ville ed altro non deve pagare nulla,come confrontare quello che mangia un elefante e quello che mangia una formica,entrambi vivono di sicuro,ma la loro società è organizzata diversamente.
Con questo ragionamento,Berlusconi trasforma sè stesso da Grande uomo del nostro tempo a straccione del Paese,che mendica urlando ,uno sgravio fiscale dopo tutti quelli che ha ottenuto,con decreti sotterfugio mischiati ad altri.
Posso assicurargli che tutti quei soldi accumulati non gli serviranno a nulla se non servono a risolvere i problemi della nostra epoca,la sporcizia,dei mari,della terra e del cielo,nei quali viviamo tutti e tra poco non esisterà spazio vivibile che si possa considerare come naturale,limpido e chiaro nella sua caratteristica.
Berlusconi è come molti ricchi,pensano che i soldi gli fanno risolvere i problemi al di sopra delle leggi,perchè la Specie umana si considera superiore alla natura,in Italia e forse in Russia,come in Cina.
Il Grillo urlante non ha capito quasi nulla della politca Europea,abbassandosi sempre a sciocche speculazioni economicistiche.
L'ignoranza fa gioco di squadra con Berlusconi,il PdL  ed il PD che segue a ruota.
Le tre forze politiche uscite sconfitte dalle elezioni sembrano più arrabbiate con gli Italiani/e che tra di loro,perchè il popolo Italiano nella sua razionalità li ha giudicati incapaci ed irrazionali per il bene della Comunità Italiana e per il Paese.
Ora e sempre . X Legio- Garibaldi

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 76, 77 e 78 della Costituzione.